ACCADDE OGGI: 25 marzo 1995, operazione sorpasso per il Catania a Milazzo

0
577

Sabato 25 marzo 1995. Ben 27 anni fa il Catania vinceva una partita importantissima nel CND. Avversario il Milazzo allo stadio “Grotta di Polifemo”, davanti a circa 1500 spettatori di cui 300 catanesi. Scontro al vertice del girone I quando mancavano sette giornate alla conclusione del torneo, con il Milazzo in vetta a +1 dal Catania secondo. Match determinante per le sorti del Catania 1946.

Al 39′ Gagliotti portò in vantaggio i padroni di casa. Doccia gelata per i rossazzurri che, ad inizio ripresa, rischiarono persino di concedere il bis per via dell’assegnazione di un calcio di rigore ai mamertini. Molto probabilmente sarebbe state la parola fine ma, per fortuna del Catania, la conclusione di Bonarrigo terminò fuori bersaglio. Episodio che fece suonare la sveglia ai ragazzi di mister Busetta i quali, al minuto 53, beneficiarono loro stavolta di un rigore a seguito di un fallo di mano in area. Sul dischetto si presentò Maurizio Pellegrino, attuale Direttore Sportivo rossazzurro e allora centrocampista, che mantenne la necessaria freddezza battendo l’estremo difensore del Milazzo.

Il Catania continuò a premere sull’acceleratore, sapeva che quella partita doveva essere vinta per effettuare l’operazione sorpasso in classifica. Al 81′ Mimmo Crisafulli portò a compimento la rimonta facendo esplodere di gioia i tifosi dell’Elefante. Risultato che proiettò in alto i rossazzurri. Nei mesi successivi il Catania continuò a duellare a distanza con il Milazzo, riuscendo dopo tanti sacrifici e con carattere a staccare il pass per il ritorno nel calcio professionistico.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***