ACCADDE OGGI: 8 maggio 2011, il Catania di Simeone ipoteca la salvezza

0
864

8 maggio 2011, Serie A. Primo successo in trasferta per il Catania e tre punti pesantissimi che regalano l’ipoteca sulla salvezza alla squadra del ‘Cholo’ Simeone. Silvestre nel primo tempo e Bergessio nella ripresa gelano un Brescia sull’orlo del baratro che butta al vento l’ultima chiamata per giocarsi la permanenza.

La rete di Diamanti su punizione nel recupero non serve a nulla e i lombardi sono costretti ad affondare davanti ai propri tifosi. Ciliegina su una torta amara per il Brescia, l’espulsione di Lanzafame, giocatore che l’anno successivo avrebbe indossato proprio la casacca rossazzurra. Catania a vocazione argentina (solo quattro gli italiani in campo dal primo minuto, ndr) che seppe imporsi con cinismo e lucidità, senza correre troppi rischi contro la formazione in cui militava l’indimenticato ex Baiocco.

TABELLINO PARTITA

Brescia (4-3-1-2): Arcari; Zambelli, Zoboli, Bega, Berardi; Konè (4′ st Jonathas), Hetemaj, Baiocco (22′ st Lanzafame); Diamanti; Caracciolo, Eder. A disposizione: Leali, Accardi, Zebina, Filippini, Vass. Allenatore Iachini

Catania (4-3-3): Andujar; Potenza, Silvestre, Spolli, Capuano; Ricchiuti (20′ st Lodi), Carboni Biagianti (33′ st Izco); Schelotto, Bergessio (36′ Maxi Lopez), Gomez. A disposizione: Campagnolo, Pesce, Marchese, Augustyn. Allenatore Simeone

Arbitro: Orsato

Marcatori: 27′ Silvestre (C), 75′ Bergessio (C), 91′ Diamanti (B)

Ammoniti: Diamanti, Baiocco, Hetemaj (B)

Espulsi: 34′ st Lanzafame (B) per gioco scorretto

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.