Diario di bordo, Day 36: regolamenti, rimpalli e rinvii

0
410

Nella mattinata di oggi sulle pagine de “La Sicilia” la notizia di un pronunciamento sul titolo sportivo che sarà assegnato ad un ipotetico nuovo Catania soltanto al termine definitivo della stagione sportiva, fissato per il 30 giugno per ragioni legate ai regolamenti. Un termine ancora molto lontano nel tempo dunque, mentre in città si respira un’aria molto pesante, dovuta all’attesa ormai divenuta lunghissima di conoscere gli eventi che segneranno il futuro calcistico catanese e anche dalle prime voci che si inseguono. Ma sarà Serie D con assoluta certezza? Qualunque altro epilogo sembrerebbe non all’altezza della città, della sua storia calcistica e di situazioni analoghe a quella della piazza etnea.

Tutti concordi nel chiedere alla politica catanese uno sforzo assolutamente necessario e dovuto, vista la miopia dei mesi addietro con foto allo stadio raffiguranti strette di mano evitabili, visto poi l’epilogo a cui è andata incontro la società rossazzurra in una stagione travagliata sin dal principio. Adesso con forza va chiesto un epilogo “positivo”, e si attende un monitoraggio importante relativamente alle possibili manifestazioni di interesse che perverranno in Comune. Momenti di incertezza destinati ad allungarsi ancora: è necessario che il Comune di Catania pubblichi l’avviso per raccogliere manifestazioni di interesse in data antecedente al pronunciamento della Federcalcio. Tra giugno e luglio, nel segno di un’altra torrida estate rossazzurra, sono attesi i verdetti ultimi… Anche stavolta lontano dal campo.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***