STAMPA PUGLIESE: “Dopo la vicenda Catania è di nuovo caos in Lega Pro”

0
2056

Calcio caos in Lega Pro, ancora una volta. I colleghi di foggiatoday.it fotografano la complessità della situazione relativamente al campionato di terza serie, a distanza di mesi dalla cancellazione del Calcio Catania dai ranghi federali.

“Soltanto quattro mesi fa – riporta la testata pugliese – si scriveva una delle pagine più buie della Lega Pro e del calcio italiano: l’esclusione del Catania a quattro giornate dalla fine della regular season rivoluzionò la classifica del girone C, fino a falsarla, danneggiando tutte le squadre che con gli etnei avevano conquistato punti (Foggia in primis) e avvantaggiando chi non ne aveva raccolto neanche uno, come il Palermo che più di tutti trasse beneficio anche in ottica playoff. Dopo poco meno di 120 giorni, ci risiamo”.

“Protagoniste, Campobasso e Teramo, società escluse dalla serie C in seguito alla bocciatura sentenziata dalla Covisoc. Il niet è stato poi confermato anche nei gradi successivi e dal Tar. A quel punto, la Lega Pro ha provveduto al ripescaggio di Fermana e Torres. Sembrava tutto ok, lo scorso 4 agosto, quando la Lega Pro ha annunciato la compilazione dei gironi, propedeutica alla realizzazione dei calendari in programma il giorno successivo. Ma il colpo di scena era dietro l’angolo: il Consiglio di Stato blocca l’esclusione di Campobasso e Teramo, fissando al 25 agosto il giorno del pronunciamento”.

“Una data inconciliabile con quella prevista per l’inizio dei campionati (il 28 agosto) e che ha spinto la Lega a sollecitare lo stesso Consiglio affinché anticipasse la data del pronunciamento. Richiesta rigettata e Lega Pro costretta a rinviare sia il sorteggio dei calendari che, di conseguenza, l’inizio dei campionati. E non è tutto. Perché l’eventuale accoglimento delle istanze dei due club esclusi produrrebbe il passaggio dei gironi B e C da 20 a 21 squadre. Un danno anche per i club, alle prese con la preparazione precampionato che, a questo punto, dovrà essere rimodulata in assenza di impegni ufficiali da qui alla (almeno) prima settimana di settembre”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***