VERSO CATANIA-SAN LUCA: Cozza torna al “Massimino”, si ricordano sfide al cardiopalma con lui avversario in Serie A e B

0
1647

Mercoledì 28 settembre sarà Catania-San Luca, fischio d’inizio alle ore 20.30 allo stadio “Angelo Massimino”. Avversario dei rossazzurri il team di Francesco Cozza, attuale allenatore dei calabresi che, nelle vesti di calciatore, ha incrociato in cinque occasioni il Catania sui campi di Serie A e B.

In cadetteria si ricorda un Catania 1-3 Genoa risalente al 13 novembre 2004, quando la squadra di Nede Sonetti cedette i tre punti al Genoa di Serse Cosmi che annoverava giocatori come Francesco Baldini (seduto sulla panchina etnea nella passata stagione), Andrea Sottil (altro grande ex rossazzurro) e Diego Milito, prima che quest’ultimo diventasse un campione affermato. All’Elefante non bastò la rete di Marco Ferrante. Di Milito, Roberto Stellone e Stephen Makinwa le reti di marca genoana.

Poi, nell’annata 2006/07, nuovo confronto ma stavolta nella massima categoria e Cozza indossava la maglia del Siena, che pareggiò 1-1 sul neutro di Rimini proprio grazie ad un suo gol, in risposta al momentaneo vantaggio di “Re” Giorgio Corona. Era il Catania allenato da Pasquale Marino, in piena lotta per non retrocedere con i toscani.

Il 23 dicembre 2007 sorrise la Reggina con tripletta di uno scatenato Luca Vigiani a Reggio Calabria e Juan Manuel Vargas unico rossazzurro a segno (3-1); il 4 maggio 2008 Cozza militava ancora nella Reggina conseguendo un 1-2 pesante a Catania con doppietta di Nicola Amoruso e la realizzazione di Jorge Martinez (1-2) in un’importante sfida salvezza; infine la vittoria etnea casalinga per 2-0 risalente al 22 febbraio 2009, davanti a circa 17mila spettatori (sempre in A), firmata dai gol di Ciro Capuano e Alessandro Potenza per la gioia dell’allora tecnico rossazzurro Walter Zenga.

Da più di dieci anni Cozza ha intrapreso la carriera di allenatore, iniziando come coordinatore del vivaio della Reggina per poi, tra Serie C e D, mettersi alla guida di Catanzaro, Pisa, Reggina, Sicula Leonzio, Taranto, Altamura, San Luca, Biancavilla e, adesso, nuovamente il club sanluchese con idee tattiche basate principalmente sul sistema di gioco 4-3-3.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***