ORAZIO RUSSO: “Il settore giovanile dovrà essere il fiore all’occhiello di questo club, realizzando il sogno di tanti ragazzi”

0
821
foto Facebook Catania SSD

Il responsabile del settore giovanile rossazzurro Orazio Russo rilascia alcune dichiarazioni ai canali ufficiali del Catania SSD, sottolineando l’importanza di trasferire ai giovani la catanesità ed il senso di appartenenza:

“Essere responsabile del settore giovanile del Catania per me significa tanto. Soprattutto nel trasferire ai giovani questa catanesità e voglia di far parte di un club importantissimo come il Catania. Si è detto spesso di trasferire – questo è il mio obiettivo – il senso di appartenenza per i colori rossazzurri che è alla base di tutto. Deve essere un principio su cui tutti dobbiamo partire in rappresentanza di una società forte venuta qui a Catania per fare delle cose importanti. Ho sentito sempre dire, sia nelle interviste che a me personalmente, che il settore giovanile debba essere il fiore all’occhiello di questa società. Per me è una doppia responsabilità e anche una pressione positiva, bella”.

“Se pensiamo da dove siamo partiti, siamo soddisfatti di questi primi tre mesi di lavoro a Nesima nel contesto generale perchè la società ci ha messo nelle condizioni di poter lavorare bene con le tre squadre principali cioè Juniores, Under 17 e Under 15. Siamo riusciti a trovare una struttura che ci permette di lavorare. Questa serenità e questo tipo di organizzazione per me e per chi lavora per il club è uno stimolo ogni giorno per fare bene. Il vice presidente Grella parla spesso di diamante grezzo, nel senso che devo andare in giro e e setacciare il territorio di Catania trovando il ragazzo che possa arrivare a fare un percorso davvero importante. E poi, ripeto, trasmettere questo senso di appartenenza a me viene facile perchè io ce l’ho sempre avuto ma è una cosa su cui veramente cerco di battere ogni giorno con tutti i ragazzi”.

“L’obiettivo della società è che più di qualche ragazzo possa realizzare quel sogno di arrivare in prima squadra ma ci deve essere da parte nostra una grande disponibilità e conoscenza per far crescere i ragazzi a livello tecnico, cognitivo, con tutti i valori necessari per far sì che possano compiere davvero un percorso importante. Ho apprezzato il comportamento di alcuni ragazzi già stati a Catania negli anni precedenti che, quando è iniziata la nuova stagione con questa società, hanno preferito rimanere qui invece di tentare di fare qualche provino fuori. Questo è fondamentale per il mio lavoro. Significa che c’è la voglia di ripartire anche perchè l’entusiasmo è a milla da parte di tutta la città”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***