CATANIA: idee, sondaggi, proposte. Faggiano comincia a muoversi sul mercato

0
4473
foto Catania FC

Il calciomercato del Catania non è ancora entrato nel vivo, ma il Direttore Sportivo Daniele Faggiano non è rimasto con le mani in mano in questo periodo. Mentre si avvia verso il felice esito l’operazione Toscano, in attesa di un altro paio di giorni per le firme degli accordi e la conseguente ufficialità dell’ingaggio del tecnico reggino, proseguono i contatti con dirigenti e operatori di mercato, sondando il terreno per portare sotto l’Etna quei giocatori ritenuti funzionali al progetto rossazzurro.

Primi nomi in agenda, alcuni dei quali già emersi pubblicamente, altri nel mirino e trattati in gran silenzio. In difesa le ipotesi più concrete in questo momento portano verso il centrale classe 2002 Andrea Moretti, che nell’ultima stagione l’Inter ha girato in prestito alla Pro Patria, ed il 2003 Eddy Cabianca, già da qualche anno seguito dal Catania. Profili giovani, di prospettiva. Ma si guarda anche all’esperienza. A centrocampo, ad esempio, Luca Tremolada (Modena) è un nome caldo. L’argentino Galo Capomaggio è il classico calciatore “di categoria”, che dopo essersi messo in evidenzia all’Audace Cerignola ambisce ad un salto di qualità. Catania in pole, ma attenzione al tentativo d’inserimento dell’Avellino.

Si sonda con grande attenzione anche il mercato degli attaccanti. Il bomber 29enne Alberto Spagnoli potrebbe diventare più di un’idea, soprattutto perché finirà nel mercato degli svincolati a seguito della mancata iscrizione dell’Ancona in Lega Pro. Piace anche il classe 2000 Davide Merola, reduce da un’ottima stagione al Pescara (in prestito dall’Empoli). Il centravanti del Picerno Jacopo Murano, capocannoniere dell’ultimo campionato di Serie C girone C, è stato richiesto dal Catania a gennaio ricevendo però la risposta negativa dei lucani. Vedremo se ci sarà un ritorno di fiamma adesso. Le richieste non mancano, il club rossazzurro non è l’unico a muoversi sul mercato e di sicuro non intende fare follie, intervenendo con oculatezza.

Ancora più importanti saranno i trasferimenti in uscita considerando il fatto che ci sono diversi giocatori non rientranti nei piani futuri del Catania e con contratti onerosi. Si va verso il prolungamento contrattuale di Bethers e Quaini, dopo quelli recenti di Castellini e Chiarella (da non escludere l’eventuale cessione in prestito di quest’ultimo). Qualcosa si muove in B e C per Ndoj. E’ destinato a lasciare Catania il laterale sinistro Mazzotta, sondato da alcuni club di D ma che potrebbe attendere chiamate dalla Lega Pro.

Fonti toscane indicano la Lucchese sulle tracce di più di un giocatore del Catania, l’ultima idea è rappresentata da Di Carmine ma c’è il nodo ingaggio da risolvere. Insomma, sia in entrata che in uscita tanto lavoro da portare avanti per il D.S. Faggiano, che valuta a 360 gradi l’intera rosa a disposizione per capire anche chi potrà rimanere alle falde dell’Etna. L’ufficialità del nuovo allenatore determinerà un’accelerata nelle operazioni di mercato.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***