CATANIA-TRAPANI: quattro “marziani” in avanti! Secondo tempo da leoni (pagelle)

0
881
Catania vs Trapani

I voti attribuiti al Catania, al termine del derby stravinto al Massimino

Grande prestazione del Catania contro il Trapani, dopo un primo tempo tirato e nervoso. Nella ripresa è venuto fuori tutto il potenziale rossoazzurro che ha devastato la formazione di Serse Cosmi. Come in occasione di ogni partita di campionato, TuttoCalcioCatania vota la performance dei singoli giocatori, in questo caso positiva per ogni componente della squadra chiamato in causa. A cominciare da Gillet, che nulla ha potuto sul rigore di Terlizzi ma si è fatto trovare pronto nelle poche occasioni in cui è stato impensierito dal Trapani. Ottima, in particolare, la respinta su Barillà nel primo tempo.

Un autentico stantuffo sulla destra Del Prete. Bene in fase difensiva e devastante in quella di spinta. Nel secondo tempo Cosmi ha inserito Basso al posto di Abate proprio per cercare di limitare la spinta incessante dell’ex perugino. Sicuramente uno dei migliori in campo. Che dire, poi, di Schiavi? Mica capita tutti i giorni di realizzare una doppietta per un difensore. Lui c’è riuscito in coincidenza con un appuntamento speciale, il derby. Tra l’altro già da tempo Schiavi era alla ricerca del primo gol rossoazzurro. Contro il Trapani ha ricevuto il giusto premio. Con Ceccarelli forma una coppia difensiva solida ed affiatata.

Funzionante anche il lavoro sull’asse Mazzotta-Rosina. Un dialogo abbastanza frequente tra i due durante l’intera durata del match. A proposito di Rosina, nel primo tempo è stato piuttosto altalenante nella posizione di centrocampista aggiunto ma, nel corso della ripresa, ha inserito il turbo sfruttando alla grande i varchi concessi dai trapanesi e macinando chilometri, oltre che fornendo assist sontuosi per i compagni. Rinaudo, invece, poteva fare di meglio in relazione alla concessione del rigore ma, nel secondo tempo, è cresciuto esponenzialmente bloccando le fonti del gioco offensivo granata con esperienza e personalità.

Sciaudone ha messo a disposizione tutta la sua tecnica al servizio del Catania, attraverso spunti e giocate di rilievo, utilissime nell’economia della gara. Castro conferma quanto di buono fatto a Varese, rivelandosi ancora più determinante in questo caso. Supporta il centrocampo e scatta in avanti quando serve, con movimenti rapidi e senza dare punti di riferimento al Trapani. Lo vedi inserirsi da tutte le parti, sgusciando tra gli avversari con relativa facilità.

Maniero e Calaiò creano qualche buona opportunità per impensierire la difesa trapanese, ma peccano di cinismo. Nel secondo tempo salgono in cattedra contribuendo sensibilmente a rendere la vita complicatissima ai centrali difensivi ospiti, aumentando ritmo ed intensità. Chrapek, Escalante e Piermarteri alleggeriscono, nel finale, la pressione granata. Questi i voti attribuiti da TuttoCalcioCatania ai rossoazzurri:

Gillet 6.5, Del Prete 7.5, Schiavi 8, Ceccarelli 7, Mazzotta 6.5, Sciaudone 6.5, Rinaudo 6.5, Rosina 7, Castro 8, Maniero 7, Calaiò 6.5, Chrapek 6, Escalante 6, Piermarteri s.v.