CATANIA CALCIO A 5: Augusta troppo forte. Dalcin, Ciancio e Robson commentano il 5-2

0
280

Partita difficile ad Augusta, lo si sapeva. Come da pronostico, a portare a casa la vittoria sono stati i padroni di casa contro il Catania Calcio a 5. 5-2 il risultato finale. Fatale alla compagine rossoazzurra il primo tempo, attraverso cui il forte Augusta ha dettato legge. Troppe le assenze in casa etnea al cospetto di una seria candidata alla vittoria finale del campionato di A2. Tripletta di Jorginho e gol di Creaco nel primo tempo, numerose le occasioni costruite dall’Augusta per andare a segno. Poco prima dell’intervallo, Buscemi accorcia le distanze per il Catania. Nella ripresa ancora Creaco a segno, poi da Costa rende un po’ meno pesante la sconfitta con un bel siglato su un calcio di punizione dal limite dell’area.

Attraverso il sito ufficiale del Catania Calcio a 5, i rossoazzurri Marcio Dalcin (portiere), Maurizio Ciancio (Direttore Generale) e Robson (allenatore) commentano in questi termini il risultato:

Dalcin – “Un po’ di rabbia, ma sempre con fiducia e penso che meritavamo un po’ di più di questo. La ripresa, meglio del primo. L’atteggiamento è migliorato, è tornato l’atteggiamento della prima partita. Augusta è una squadra forte, ma il risultato è bugiardo perchè avremmo meritato sicuramente di più. Altra partita difficile, in attesa che arrivino i documenti degli altri giocatori”.

Ciancio – “Nervosi e abbiamo risentito dal punto di vista dell’attenzione e dal punto di vista fisico. L’impegno, però, non è mancato e posso dirmi fiducioso per il futuro”.

Robson – “Siamo ancora in difficoltà. I ragazzi più giovani stanno facendo del loro meglio, ma è ovvio che non è facile contro formazioni importanti come Augusta. Aspettiamo ancora i transfer di alcuni giocatori, quando arriveranno sarà tutta un’altra musica. Non c’è niente da rimproverare ai ragazzi, l’atteggiamento è stato buono, ma certamente quello del secondo tempo è stato migliore rispetto al primo”.