ZANELLATO: “Catania, mi sento parte di un progetto ambizioso. Tifosi, ripagherò sul campo il vostro affetto”

0
841
foto Catania FC

Il centrocampista Niccolò Zanellato, neo acquisto rossazzurro, concede un’intervista ai canali social del Catania sottolineando di avere accettato con entusiasmo la proposta di venire a giocare alle pendici dell’Etna malgrado la militanza in Serie C, lui che aveva sempre militato in categorie superiori

“Un caloroso saluto a tutti i tifosi del Catania per come mi hanno accolto in questi giorni, sono molto contento di essere qua. Sono stato letteralmente ricoperto da messaggi calorosi da parte del popolo catanese, li ringrazio ancora, è un onore. Ripagherò il loro affetto sul campo. L’idea di scendere di categoria nasce dal fatto che si parla di una società storica, con grande blasone, che seguivo da piccolino quando guardavo la Serie A su Sky. Non ho esitato un momento ad accettare, mi sento parte di un grande ed ambizioso progetto, voglio perseguire gli obiettivi del Catania da protagonista”.    

“L’esordio in Europa League col Milan? E’ stato mister Vincenzo Montella ad avermi lanciato in Europa League, so che ha lasciato ottimi ricordi a Catania. Si tratta di una persona importante per me, mi ha ritenuto pronto per giocare in Europa League quando avevo 18 anni, lo ringrazierò sempre. Mi fece giocare titolare in una gara fondamentale per il Milan, che da 6-7 anni non disputava partite in Europa e grazie a quella partita ci qualificammo matematicamente in Europa League”.

“L’esperienza in Nazionale Under 21? Fui contattato dopo avere vinto il campionato di Serie B, tra l’altro segnai un gol proprio a Catania contro l’Armenia, conservo ottimi ricordi. Che impressione ho ricavato? La squadra mi ha accolto calorosamente. Tutti molto gentili, sintomo di un gruppo compatto, cosa che non è scontata. Il primo allenamento sostenuto è stato positivo, il mister mi ha fatto una bellissima impressione e spero di poter dare il mio contributo, non da questo lunedì – essendo squalificato – ma dalla prossima partita. Ho avuto un bel colloquio con il vice presidente Grella, ho parlato con lui prima di venire a Catania e le sue parole sono state importanti. Dove preferisco giocare? Ho giocato in carriera sia da play che da mezzala, per me è indifferente”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***