SERIE B – Fiamozzi (Reggiana): “Inchiesta ‘I Treni del Gol’, fui sbattuto in prima pagina senza aver fatto nulla…”

0
1215

Era saltato anche il nome del difensore Riccardo Fiamozzi, oggi in forza alla Reggiana, nell’ambito dell’inchiesta relativa alla tristemente nota vicenda de ‘I Treni del Gol’. Il diretto interessato ricorda ancora oggi quel periodo difficile vissuto quando militava nel Varese, in un’intervista concessa a sport.quotidiano.net:

“Nel giugno 2015 io indagato nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta combine della partita Varese-Catania (0-3) che portò all’arresto dell’allora presidente etneo? Avevo solo 22 anni e mi trovai sbattuto in prima pagina senza aver fatto nulla. Una bella botta ma vi assicuro che ero sereno, perché sapevo di essere innocente. Tanto che il giorno dopo aver ricevuto l’avviso di garanzia sono partito per Formentera. E una grande mano a restare tranquillo me l’ha data Margherita, la mia compagna. E’ stata fantastica anche in quell’occasione”.

“L’amarezza più grande è arrivata dopo, quando mi scagionarono e venni fuori dall’indagine pulito. Pulitissimo, senza neppure essere processato. Ecco, sui giornali non ho letto una riga, ripeto una riga, sul fatto che non c’entravo nulla. Ci sono rimasto molto male. A me sto mondo del calcio non piace. C’è poca trasparenza. L’unica cosa che farei è l’allenatore dei giovani, loro sono puliti”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***