CICCHETTI (ag. Rapisarda): “Aspetta l’occasione giusta, rispettiamo le scelte di Lucarelli. Falletti? Ecco cosa penso…”

0
3233
Alessandro Cicchetti

Alessandro Cicchetti, ex calciatore rossazzurro ed attuale procuratore sportivo (Francesco Rapisarda è uno dei suoi assistiti, ndr) esprime alcune considerazioni sul Catania nel corso della trasmissione ‘Cataniamente’, su Video Mediterraneo:

“Il difficile avvio di campionato del Catania? Ci sono sempre determinate dinamiche da considerare. Su tutte il fatto che il Catania ha cambiato 20 giocatori rispetto allo scorso anno compreso l’allenatore, va dato tempo ad una squadra di organizzarsi e trovare la famosa amalgama. Questo potrebbe essere stato l’aspetto principale di un inizio non del tutto negativo ma sicuramente molto negativo del Catania. Il calco è fatto di dinamiche. Se tu cambi tanti calciatori e questi non li prendi il 10 luglio, quando tutti partono per sostenere la preparazione, fatichi a costruire in poco tempo un gruppo compatto. Se tu ne prendi 3 a luglio, 3 a fine luglio, altri a fine agosto, quella compattezza è fisiologica che non ci sia”.

“Grella è una persona vera, seria, com’è giusto che sia per il ruolo che rappresenta si è assunto le responsabilità ma per me è stato un eccesso di zelo perchè questo è il calcio. Quando si cambia l’allenatore inevitabilmente i giocatori si devono assumere delle responsabilità perchè il parafulmine non c’è più. Bel gioco? Bisogna vedere cosa s’intende per bel gioco. A volte non è spettacolare ma il bel gioco è organizzazione difensiva. Lo spettacolo c’è quando hai dei fenomeni. E’ l’organizzazione che ti porta il risultato. Se giochi male perdi, se non sei spettacolare ma organizzato vinci”.

Dubickas è arrivato a Catania fuori condizione. Per me è un giocatore molto importante indipendentemente da come potrà andare la stagione, perchè poi ci sono sempre tantissime altre situazioni che camminano insieme. E’ stato uno degli ultimi acquisti del Catania nella sessione estiva del mercato, adesso sta cominciando a mettere gamba. Potrebbe essere una freccia importante per il Catania. Puoi anche fallire la stagione ma non è scarso, non lavorando da subito con il gruppo non puoi avere gli stessi ritmi del gruppo, quindi serve tempo”.

“Rapisarda dopo essersi infortunato per un periodo importante è stato oggetto di una scelta tecnica con l’avvento del nuovo allenatore, scelta che va assolutamente rispettata. A cavallo di questa scelta tecnica il Catania ha fatto molto bene. Bouah sta facendo benissimo, ora Francesco sta lavorando per rimettersi nella condizione giusta aspettando l’occasione da cogliere. Falletti? Qualcosa con quelle caratteristiche la devono fare, che sia Falletti non lo so. Lucarelli lo allena da anni, giocatore molto importante. Secondo me servirebbe al Catania un calciatore con quelle caratteristiche”.      

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***