PAROLA AI TIFOSI – Liotrizzati: “Tornate a sudare la maglia, dovete solo chiedere scusa”

0
532
foto Catania FC

I Liotrizzati, noto gruppo di sostenitori rossazzurri della Curva Sud dello stadio “Angelo Massimino”, commentano così, via social, la prestazione negativa del Catania a Messina:

“Siamo stati capaci di perdere contro il nulla. Partita mai giocata nel secondo tempo, giocata molto male nel primo. Ce ne voleva per farsi battere da questo Messina, che ha fatto appello all’unica cosa a cui potevano aggrapparsi, la volontà. Seppur scarsi ci hanno creduto, ogni pallone veniva aggredito e noi sembravamo nani da giardino, fermi immobili in mezzo ad un prato. Formazione senza capo né coda, sostituzioni inspiegabilmente fatte quando ormai non servivano a nulla. Giocatori senza amor proprio che hanno latitato per tutta la partita. Confusi, impacciati, svogliati”.

“Non capiamo perché insistere ancora con un bidone come Dubickas e non virare su un Popovic, tanto niente per niente u dannu non si viri, se proprio non vuoi schierare subito Di Carmine. Inspiegabile un De Luca in panca per 80 minuti. Allucinante mettere ancora titolare un Silvestri al momento in evidente calo d’attenzione e di valore. Rocca non vale meno di Deli, anzi, eppure in panchina era ed in panchina è rimasto. Non risparmiamo niente e nessuno, queste prestazioni sono irricevibili e non meritano di sprecare attenuanti. Non le meritate. Tornate a sudare la maglia, poi forse si possono riprendere le riflessioni. Avete solo da chiedere scusa per una partita giocata in modo umiliante”.

“Gennaio è vicino e finalmente tre quarti di squadra deve scoppolare a tappo. Gente platealmente non all’altezza di giocare a Catania, come Dubickas, devono avere già le valigie pronte lo stesso pomeriggio dell’ultima partita prima della sosta per le feste natalizie. E con lui almeno altri 5/6 che non sono assolutamente all’altezza. Dirigenza, faciti l’omini e quagghiati. Zero tentennamenti, zero parsimonia, zero pragmatismo, dritti e forti verso gli obiettivi. Errare ancora non vi è permesso”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***