DALLA SALA STAMPA – Vanigli: “Il Catania ha dato l’anima. Crescere ancora sul piano mentale e della compattezza”

0
705
foto Catania FC

L’allenatore in seconda del Catania Richiard Vanigli, in sala stampa, parla così dopo la vittoria conseguita in Coppa Italia contro il Rimini:

“E’ stata una partita combattuta. Sapevamo che il Rimini sarebbe venuto a giocarsi la partita. Non sapevamo la reazione loro sull’aspetto ambientale, ma era una squadra reduce da tre vittorie di fila giocando un buon calcio. Eravamo consapevoli d’incontrare delle difficoltà. Dal canto nostro sapevamo che fosse importante questa partita trattandosi di una semifinale di Coppa Italia. In campionato noi dobbiamo subito rimetterci a regime perché è vero che non stiamo navigando in buone acque in classifica ma abbiamo dimostrato che con la mentalità giusta possiamo risollevarci anche lì. Dovremo migliorare di settimana in settimana considerando che abbiamo avuto poche possibilità di allenarci, gli allenamenti li stiamo facendo praticamente in partita, dunque anche i nuovi si stanno conoscendo in partita. Difficile lavorare in queste condizioni. Cerchiamo di mettere piano piano qualche pillolina per incrementare l’aspetto fisico. Alla fine qualche giocatore ha finito con i crampi in maniera stoica, i ragazzi hanno veramente dato l’anima”.

“Il Rimini è una squadra che gioca a calcio e ci poteva mettere in difficoltà col palleggio, lo sapevamo. Abbiamo scelto a volte di pressarli alti, a volte anche per esigenza fisica – partita molto dispendiosa – di abbassarci, forse un pò troppo in alcuni frangenti dove i biancorossi hanno preso molto campo ma la compattezza della nostra squadra penso che sia stata l’arma vincente. Celli è uscito perchè era ammonito e da quella parte c’era una scheggia impazzita coma Lamesta. Monaco e Chiricò sono usciti perchè erano arrivati, uno con i crampi e l’altro ha avuto un problemino da valutare. Castellini? Non vorrei che si montasse la testa (sorride, ndr). Ragazzo splendido, dove lo metti sta. Molto duttile, possiede la mentalità giusta. Mi auguro che possa continuare così, soprattutto per lui e per il Catania”.

“A Latina secondo me abbiamo fatto un’ottima prestazione, un errore ci ha condannato ma eravamo compatti anche lì, abbiamo giocato. Sotto l’aspetto mentale e di compattezza dobbiamo crescere ancora. Inizialmente, quando siamo arrivati a novembre, i ragazzi si sono impegnati nel fare certe cose che poi piano piano sono un po’ scemate. Ora lo facciamo a sprazzi. Offrendo questo tipo di prestazioni, mettendo intensità e compattezza è difficile per tutti gli avversari affrontare il Catania. Dobbiamo ribadire in campionato la mentalità evidenziata contro il Rimini”.

“Dopo un passaggio del turno c’è il rischio che cali la tensione, invece dobbiamo ricaricare subito le pile perché il campionato è un nostro obiettivo, dobbiamo cercare di risalire la classifica perchè è giusto così, perchè ci teniamo e perché questa gente ci ha dato una grossa mano e pretende questo. Nel momento in cui la squadra entra in campo determinata e consapevole di volere raggiungere un obiettivo è in grado di farlo. A volte probabilmente non siamo stati bravi noi dello staff a mentalizzare la squadra nella maniera giusta. Di loro ce l’hanno, ma spetta anche a noi tirarglielo fuori sempre in maniera continua. I risultati in campionato dicono che alterniamo prestazioni di un certo tipo e prove un po’ più opache. Quando riusciremo ad essere più lineari allora potremo fare grandi cose”.

A livello tattico avevamo messo in preventivo di abbassare un po’ Nana e mettere due mezzali come Sturaro e Tello, volevamo che uno dei due si alzasse di più e andasse in pressione tornando a due a centrocampo, era una cosa preparata ma con questi giocatori è un po’ più semplice per le letture e qualità dei singoli che possono ricoprire più ruoli. Castellini centrale è stata una scelta tecnica. Può offrire prestazioni importanti in entrambi i ruoli, è partito centrale poi nel momento del bisogno lo abbiamo collocato a sinistra”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***