EX ROSSAZZURRI – Marchese: “Catania, subentrata la paura di perdere. Serve cambio di mentalità”

0
678

Ai microfoni di tuttoc.com l’ex rossazzurro Giovanni Marchese analizza l’andamento del Catania in questa stagione difficoltosa:

“Inizialmente il Catania ha puntato su un allenatore giovane ma molto conosciuto nelle piazze al nord (Tabbiani, ndr) di cui tutti parlavano bene, è stato un Catania un po’ sfortunato perché sono stati presi tanti pali e traverse ma non si devono cercare alibi. Poi è arrivato Lucarelli che è un allenatore preparato e conosce molto bene la piazza, ha iniziato bene ma dopo sono tornate le paure e il tecnico attuale (Zeoli ndr) sta avendo gli stessi problemi dei suoi predecessori”.

“Sta facendo un campionato molto al di sotto delle aspettative della società e dei tifosi, per la qualità calciatori che ci sono è stato una stagione molto difficoltosa. Ci si aspettava un Catania a ridosso delle prime posizioni della classifica. Penso sia più un fattore mentale, ormai è subentrata la paura di perdere e al primo errore la squadra avversaria fa gol. Non dovrebbe essere così, ma purtroppo lo è”.

“Dispiace perché adesso si giocherà a porte chiuse e per tutti i tifosi è una disfatta ma anche per il Catania stesso perché il pubblico è il dodicesimo uomo in campo. Non è sicuramente bello, ma chissà che non avendo la pressione del pubblico possono trasformare questa cosa da negativa in qualcosa di positivo. Ai tifosi dico di avere pazienza e sperare che la mentalità possa cambiare, rivedendo il prima possibile un bel Catania. Per far crescere la mentalità serve sicuramente un cambio di passo”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***