MICALE: “Castellini, ecco cosa penso. Catania nei singoli fuori categoria, ma deve diventare squadra completa ed efficace”

0
1465

Riportiamo alcune brevi considerazioni di Angelo Micale, ai microfoni di Telecolor, sui progressi evidenziati da Alessio Castellini e le ambizioni del Catania:

“Anche se Pelligra volesse fare il sacrificio di trattenere Castellini l’anno prossimo, diventa complesso qualora arrivassero proposte di club di categorie superiori. Se giungesse un’offerta dalla Serie A, come faresti a trattenerlo? Sarebbe molto difficile nel caso in cui il Catania proseguisse la militanza in Lega Pro. A meno che non si verifichi un’altra cosa, ma preferisco non dire nulla… Qualcuno peraltro mi ha fatto notare che effettivamente ha delle movenze molto similari a quelle di Maldini. Con la differenza che Maldini non segnava mai, lui segna anche. E’ un giocatore con un piede particolare, di solito i difensori non hanno un piede raffinato. Parliamo addirittura di un 2003 e ancora possiede margini di miglioramento importanti. Vedremo cosa accadrà”.

“Questa squadra è capacissima di risultati come mercoledì e fare una bruttissima prestazione con compagini tipo il Monterosi, magari non riuscendo a vincere se non addirittura perdendo. Il Catania in questo campionato ci ha abituato ad un’alternanza drammatica di risultati. Se questa squadra avesse una continuità di risultati, avrebbe le caratteristiche per puntare in alto. Inoltre se gli esterni giocassero dieci metri più avanti probabilmente si potrebbe assistere a qualcosa in più per rivedere il gol di un centravanti. Zammarini? Ha un rendimento in questo momento superiore rispetto a giocatori come Chiricò o Celli”.

“Coppa Italia? Nell’incontro Padova-Lucchese hanno venduto 1.500 biglietti, ed era una semifinale come Catania-Rimini. Con una leggera differenza, al “Massimino” c’erano circa 20mila spettatori. Chiaro l’entusiasmo che si respira dopo questa gara, come anche successivamente alla vittoria contro la Juve Stabia, poi però abbiamo visto la prestazione del Catania a Taranto. Manca probabilmente qualcosa in una certa zona del campo, nei singoli è fuori categoria. Il problema è diventare una squadra completa ed efficace”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***