CATANIA: solidità difensiva ritrovata, si riparte da qui

0
493
Jean François Gillet

Per la quinta volta in questo campionato il Catania non subisce gol. Finalmente porta chiusa, non accadeva da gennaio

31 gennaio 2015. Data che rappresenta l’ultimo successo del Catania in questo campionato di Serie B (avversario il Perugia) ma non solo. E’ anche l’ultima volta che la difesa rossoazzurra non subiva gol. Finalmente il Catania ha chiuso la porta di Gillet, lo ha fatto sul campo del Modena, avversario in salute e che gode di buone individualità nonostante alcune assenze pesanti, in primis quella del bomber Granoche. Attraverso l’adottamento della linea difensiva a tre, che diventa a cinque in fase di non possesso palla, la difesa ha retto concedendo molto poco ai canarini. A parte un paio di circostanze.

Tra queste, impossibile non menzionare l’intervento istintivo dell’esperto portiere belga Gillet nel secondo tempo. Criticato contro lo Spezia per avere commesso un chiaro errore, determinante nell’economia della gara, Gillet ha risposto effettuando una parata straordinaria con cui ha contribuito a tenere inviolata la propria porta. Se non ha preso gol, però, il merito è anche dei compagni che ben si sono mossi dietro. Importante sottolineare, dopo tante amnesie difensive, la buona prova di Sauro, ma anche Ceccarelli ha dato solidità mentre Schiavi ha corso qualche rischio in più, rivelandosi però anch’egli efficace nel complesso.

Per la quinta volta in campionato il Catania non prende gol. Mister Marcolin riparte da questo dato, sicuro del fatto che la solidità difensiva rappresenti il primo requisito lungo la strada della risalita. Come ricordava l’ex rossoazzurro Baiocco ai microfoni di Radio Studio Italia, in questo momento il nemico principale del Catania è il tempo. Da un lato bisogna prestare attenzione alla frenesia, dall’altro il tempo a disposizione diminuisce e si avverte l’esigenza d’imprimere al più presto una svolta in casa etnea. Arriverà lunedì a Vicenza? Vedremo. Intanto il cammino prosegue a piccoli passi. Se verso la risalita o il precipizio, lo dirà il campo a fine stagione.