ESCLUSIVA – SANDOMENICO, l’agente: “Ne ho parlato ad Argurio, giocatore top per la C. Camplone farà bene. Ripa e l’esperienza di Catania…”

0
1392
Salvatore Sandomenico

Abbiamo avuto il piacere di contattare Maurizio De Rosa, agente FIFA di molti giocatori interessanti tra cui l’ex attaccante della Reggina Salvatore Sandomenico. E’ stata anche l’occasione per soffermarci sull’ex Catania Francesco Ripa, mister Andrea Camplone e le possibilità della Sicula Leonzio di candidarsi a squadra rivelazione del prossimo campionato.

Parliamo di Francesco Ripa. Il suo assistito ha qualche rammarico per avere lasciato Catania lo scorso anno?
“Francesco è stato sfortunato. Adesso sta recuperando da un infortunio ed è pronto a vivere una nuova stagione alla Sicula Leonzio. A Catania ha realizzato sette gol nonostante non abbia giocato spesso. Purtroppo sono state fatte delle scelte tecniche rivelatesi un pò infelici. Nella gara Play Off disputata con la Robur Siena al ‘Massimino’, ad esempio, avendo un uomo in più Ripa è rimasto in panchina. Una punta di ruolo poteva fare comodo in quella fase dell’incontro. Magari se fosse entrato in campo avrebbe fatto centro. Però dai, è andata com’è andata. Resta una bella annata vissuta a Catania. So quanto Lo Monaco ed Argurio stimassero il giocatore. Addirittura Lo Monaco lo seguiva dai tempi del Catania in Serie A. Lo scorso anno è andato via più per una discorso di Over”.

Salvatore Sandomenico può essere un profilo adatto al Catania?
“Non ti nego che ne ho parlato ad Argurio essendo a scadenza con la Reggina. Lo considero un top player per la categoria. Farebbe al caso del Catania e di qualsiasi società di C che punti a vincere il campionato. Ci sono richieste importanti. Al momento non si è concretizzata una trattativa con una big del girone meridionale per un discorso economico. Di sicuro la chiamata del Catania farebbe piacere. Se al Catania interessa, la chiacchierata fatta potrebbe sfociare in una vera e propria trattativa. Vedremo. Ma ripeto, per adesso non c’è nulla. In quel settore di campo bisogna prendere giocatori prolifici. Sandomenico sarebbe perfetto, penso sia l’esterno offensivo più prolifico della C. I numeri sono importanti, sforna assist e gol. Non trovo in giro un attaccante forte tanto quanto lui per la categoria. A Reggio nel girone di ritorno ha trovato poco spazio perchè soprattutto Drago lo ha misteriosamente accantonato. Spesso gli allenatori sono un pò testardi, a volte un pò masochisti (ride, ndr). Non mi spiegavo come facesse a non giocare più alla Reggina, era il capocannoniere della squadra. Con l’arrivo di Toscano la Reggina ha confermato di fare altre scelte di natura tattica, eppure Sandomenico può giocare benissimo anche da seconda punta”.

Camplone è il tecnico giusto per il Catania?
“Si tratta di un allenatore propositivo. Chi vuole vincere deve sapere osare e prendere secondo me allenatori capaci di far esprimere un gioco d’attacco. Camplone lo è. E’ un tecnico che a me piace. Non allena dal 2017 ma questo non conta, sicuramente non ha dimenticato come si allena. E’ bravo e viene da una scuola importante. Argurio e Lo Monaco hanno puntato su un allenatore che ha buone idee. E’ stata una buona scelta, vedrete che farà esprimere un bel gioco al Catania”.

Breve considerazione finale sul girone C…
“Attendiamo di conoscere la composizione dei gironi. In un torneo in cui militano Bari, Reggina, Catania, Catanzaro e chi più ne ha più ne metta, di sicuro il coefficiente di difficoltà sarà parecchio elevato. La Sicula Leonzio figurerà tra le prime 6-7 del girone, potrebbe essere la sorpresa del prossimo campionato. Il Presidente è ambizioso ed anche l’allenatore è bravo, avendo fatto buone cose a Vercelli negli ultimi anni”.

Si ringrazia Maurizio De Rosa per la gentile concessione dell’intervista.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

© RIPRODUZIONE DEL TESTO, TOTALE O PARZIALE, CONSENTITA ESCLUSIVAMENTE CITANDO LA FONTE – Qualunque violazione del diritto di copyright sarà perseguita a norma di legge.