MASCARA: “Molto legato a Catania ed Avellino. Etnei due gradini sopra, ma mi aspetto una bella gara”

0
1013
Giuseppe Mascara
Giuseppe Mascara sta per realizzare un fantastico gol da centrocampo a Palermo nel 2009.

Doppio ex di Avellino-Catania, Giuseppe Mascara – che peraltro oggi compie 40 anni – interviene telefonicamente ai microfoni di Radio Punto Nuovo focalizzando l’attenzione sulla sfida di domenica pomeriggio allo stadio “Partenio-Lombardi” tra le due squadre:

“Non dimenticherò mai Avellino, tappa importantissima della mia carriera. Ero giovane, riuscì ad esprimermi al meglio facendo tante cose belle. Avremmo meritato la promozione B ma, purtroppo, non bastò metterci tutti i mezzi possibili. Avellino rimane nel mio cuore perchè mi ha fatto diventare uomo e calciatore, è stato il mio trampolino di lancio. A Catania invece ho vissuto dieci anni, sono molto legato ai colori rossazzurri. Tutto quello che ho ottenuto è stato soprattutto grazie al Catania”.

“Che vinca il migliore domenica. Avellino-Catania ha sempre un suo fascino. Il Catania è ben attrezzato, due gradini sopra ma perchè i biancoverdi sono partiti in ritardo ed hanno avuto problemi societari. Mi aspetto comunque una bella partita. Tutte le gare vanno giocate e partono da 0-0. Magari gli irpini faranno altri colpi di mercato nei prossimi giorni. Da 3-4 anni il Catania prova a vincere il campionato. Non è facile, però penso che quest’anno abbia effettuato acquisti mirati nell’ottica di approdare in B.

“Ricordo quando, nel 2006, col Catania andammo in A militavano nel torneo cadetto squadre come Avellino, Bari, Catanzaro, Ternana… oggi si trovano tutte in terza serie ma non c’entrano nulla con questa categoria. Il momento è particolare, purtroppo queste società per mancanza di fondi dei presidenti o altre vicissitudini devono partire dalla C e non è facile. Oggi è più semplice salire dalla B alla A che dalla C alla B”. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***