EX ROSSAZZURRI – Colucci: “All’Empoli piacciono alcuni prospetti rossazzurri. Non credo che Moro lasci Catania a gennaio”

0
1874

L’ex Catania Giuseppe Colucci, attuale collaboratore della direzione sportiva dell’Empoli, interviene ai microfoni di Corner, su Telecolor, relativamente al Catania dopo il pareggio maturato a Messina:

“Il Messina in questo momento è una squadra nettamente in difficoltà. Vedi anche le ultime testimonianze di un giocatore come Milinkovic contro la società e uno degli allenatori. Il Catania veniva da una vittoria nel derby col Palermo molto importante e convincente, purtroppo ci sta che magari abbiano avuto un pò un rilassamento dovuto al successo precedente, oltretutto contro un Palermo che viveva un momento particolare”.

“Se ci sono dei prospetti del Catania che possono interessare l’Empoli? Assolutamente sì. Noi monitoriamo non solo il girone C di Serie C. Monitoriamo tanto le serie minori. Il Catania ha giocatori forti. Purtroppo magari il più importante non è di proprietà degli etnei, quindi questa non potrà essere una plusvalenza per la società ma in via generica la Lega Pro ha profili importanti che possono essere serbatoi per le categorie superiori. Lorenzo Tropea? E’ un ragazzo molto interessante, un giocatore che io personalmente ho visto più volte e piace, però come interessa all’Empoli potrebbe interessare anche ad altre squadre. E’ un calciatore che ha delle qualità e la prospettiva di un buon giocatore”.

“Se questo Catania poteva ambire ad avere qualche punto in più? Nel girone C c’è una squadra come il Bari che ho sempre avuto da subito la sensazione che potesse fare quasi un campionato a sè. Il Monopoli secondo è una sorpresa. Alla fine i valori si equivalgono. Non c’è una formazione a parte il Bari che possa ammazzare realmente il campionato e tenere il passo del Bari a mio parere. Il Catania dovrà lottare fino alla fine per potere raggiungere i playoff e credo siano alla portata dei rossazzurri. Giovani rossazzurri? Nella distinta contro il Messina c’erano Pino, Borriello, Frisenna che sono giovani ma fanno parte dell’ambiente Prima Squadra. Se i giovani non li fai giocare non avrai mai un parametro e il tempo di poter capire se sono calciatori che possono avere un futuro. I giocatori bravi al di là dell’età devono essere impiegati”.

“Moro? Ha un valore, ogni gol e azione che fa non è mai casuale. Ha sempre una logica, ha una sua conoscenza calcistica e questo fa punteggio per se stesso. Peccato davvero che il Catania non abbia alcun tipo di opzione, ma ci sta che il Padova abbia deciso di optare per il prestito secco. Il valore di Moro lo fa il mercato. Adesso potrà valere un pò meno della metà di 4 milioni di euro. La possibilità che lasci Catania a gennaio? Non credo che il Padova possa togliere al Catania un giocatore importante a meno che non venga un sostituto all’altezza. O ci sia un indennizzo tale che il Catania possa accettare. Il contratto di Moro col Catania scade a giugno 2022, non vedo il motivo per cui dovrebbe lasciare Catania, poi ci sono tante variabili nel mondo del calcio. E’ sempre meglio dare un valore ad un calciatore mentre sta facendo bene”. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***