DECIMATO E SCONFITTO: il Catania non decolla, fa festa il Picerno

0
2511
foto Catania FC

>>>Clicca qui per visualizzare il tabellino e le statistiche della partita<<<

Reduce dal sofferto pareggio di Foggia, il Catania decimato dalle assenze (dieci indisponibili) cade sul campo del Picerno. Non basta il sostegno di circa 150 tifosi catanesi al seguito. I rossazzurri continuano a faticare, cedendo l’intera posta alla formazione lucana che, invece, sorride per una vittoria che la fa balzare al secondo posto in classifica. Catania costretto a leccarsi le ferite e ripartire, con il morale sotto i tacchi perchè non riesce ancora a decollare rimediando il decimo ko in campionato.

Vince di misura il Picerno grazie ad un gran gol messo a segno da Gallo al minuto 19. Cross deviato da Monaco nella circostanza, destro potente e preciso da fuori del centrocampista rossoblu che non viene pressato e sorprende Albertoni. Padroni di casa pratici e abili ad uscire palla al piede eludendo il pressing della squadra di Lucarelli, molto imprecisa in fase d’impostazione. Picerno più “pulito” e rapido nello sviluppo della manovra. Poche vere occasioni da gol per il Catania, come al 40′ quando il pregevole taglio di Bouah mette in difficoltà la difesa lucana ma Costantino pecca di precisione calciando alto da posizione invitante.

I rossazzurri, che oppongono al Picerno un 4-2-3-1, faticano negli ultimi metri anche nella ripresa. Al 54′ il Catania non approfitta di un pasticcio del portiere rossoblu, Chiricò entra in area con una bella giocata, Summa respinge il tiro, palla sui piedi di Costantino che, ancora una volta, non trova lo specchio della porta. Picerno che risponde andando vicino al raddoppio con Santarcangelo, Esposito e Maiorino. Gli etnei restano in attacco, Lucarelli mette dentro anche Di Carmine, Chiarella e Peralta ma la linea difensiva degli uomini di Longo fa buona guardia. Nel finale batti e ribatti in area con qualche protesta catanese per un presunto rigore non concesso. Poi, in pieno recupero, Castellini sfiora l’1-1 su punizione. Al 95′ triplice fischio dell’arbitro ed ennesimo boccone amaro in casa Catania.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***