QUI CATANIA: si va verso il tutto esaurito mercoledì, adesso testa solo al Taranto

0
4920
foto Catania FC

Il popolo rossazzurro si prepara a fornire per l’ennesima volta una risposta eccellente, degna di una piazza meritevole di ben altro palcoscenico. Gli etnei affronteranno in un turno infrasettimanale il Rimini e sono rimasti a disposizione gli ultimi posti un po’ in tutti i settori del “Massimino” (alle ore 17.00 di oggi, mercoledì 21 febbraio, risultano sold out Tribuna B e Curva Nord) quando manca una settimana al fischio d’inizio del match valevole per la Coppa Italia Serie C.

Quella gara viene vista come lo spartiacque della stagione, poiché l’eventuale accesso in finale avvicinerebbe il Catania alla disputa dei playoff da una posizione assai privilegiata, iniziando cioè dagli Ottavi il percorso negli eventuali spareggi promozione. Uno scenario intrigante ma non si può non tenere conto del fatto che, a prescindere dall’esito della Coppa Italia, la classifica in campionato piange e bisogna dare un senso al freschissimo successo ottenuto contro la capolista.

Il 2-0 inflitto alla Juve Stabia dà una grossa iniezione di fiducia in vista del prosieguo della stagione, fortifica un gruppo alla ricerca di nuove certezze chiamato a svoltare soprattutto sul piano mentale. Acquisire la mentalità tipica della grande squadra significa affrontare ogni partita con il pieno di stimoli, motivazioni, “fame” e cura nei particolari. Impossibile recuperare completamente il terreno perduto, ma il Catania può percorrere una strada alternativa lavorando su quei dettagli che hanno rappresentato finora un ostacolo invalicabile.

Sebbene limiti e lacune siano resi evidenti dai numeri di un girone d’andata deficitario e di una seconda parte di campionato non iniziata nel migliore dei modi, il successo di domenica è dimostrazione di potenzialità ancora inespresse e di valori tecnici e caratteriali che questa squadra possiede e può, anzi, deve confermare nelle restanti gare. A cominciare da sabato pomeriggio, occasione nella quale il Catania renderà visita al Taranto. Un avversario che naviga nei quartieri nobili della classifica e che evoca ricordi indelebili, nel contesto di una partita sentita e mai banale.

All’interno dello spogliatoio Lucarelli ed il suo staff non vogliono sentir parlare di Catania-Rimini. Testa, cuore e grinta devono essere rivolte esclusivamente al Taranto in questo momento. Il match dello “Iacovone” sarà un nuovo importante banco di prova per i rossazzurri in primis sotto il profilo caratteriale e della tenuta psicofisica. Vietato sbagliare l’approccio, serve continuità e proseguire il percorso instillando nel gruppo nuove dosi di fiducia e autostima per affrontare da protagonisti la rimanente parte di stagione.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***