LA SICILIA: “Catania spento, incapace di fraseggiare e di concludere a rete”

0
1011
foto Catania FC

La rassegna stampa odierna evidenzia il commento del quotidiano La Sicilia relativamente al pareggio casalingo del Catania contro il Monterosi Tuscia. La squadra ospite “ha sfiorato il successo. E francamente l’avrebbe anche meritato per quello che ha messo in mostra un Catania spento, incapace di fraseggiare e soprattutto di concludere a rete”, si legge. “Due le occasioni indirizzate nello specchio dai rossazzurri. La prima con Costantino al minuto 80. La seconda col marchio di Kontek ed è valsa l’1-1 finale”.

Se il Catania “ha preso sottogamba questo match è un errore difficilmente perdonabile, se ha giocato male per manifesta incapacità è grave lo stesso”. Catania che “arriva tardi sulle seconde palle, non verticalizza. Vero è che il Monterosi sta tutto lì, chiuso nella propria area. Ma l’atteggiamento era previsto, possibile che nessuno riesca a liberarsi senza palla? Possibile che non ci sia un fraseggio anche elementare e, dunque, fluido? Gli avversari hanno più fame? Ma di fronte a una formazione che annovera ‘nomi’ come Sturaro piazzato dietro Cianci, con Chiricò e Cicerelli sulla trequarti cosa attendersi se non concretezza e incisività?”.

Nella ripresa il Catania “comincia a spingere con maggiore insistenza, ma lo fa a tratti”. Il manifesto di questa gara “al limite del credibile sta tutto nella ripartenza di Haveri a 16′ dal termine. Arrivato in area avversaria si blocca. Non tira, non passa. Tergiversa. E perde costantemente palla”. A questo punto “bisogna tirare la carretta fino alla fine con la speranza che questa squadra riesca a trovare una qual certa identità”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***