ZEOLI a Rai Sport: “Si può ancora regalare un sogno ai tifosi”

0
958
foto Catania FC

Michele Zeoli, allenatore del Catania, parla alla fine della gara di andata di Coppa Italia con il Padova. Il match, finito 2-1 per i padroni di casa, è stato commentato dal tecnico ai microfoni di Rai Sport:

“È chiaro che qualsiasi episodio di violenza va condannato soprattutto in una giornata di festa come questa. Nel primo tempo non mi aspettavo un atteggiamento così remissivo anche se il primo goal è avvenuto in contropiede su un potenziale cross e l’altro da palla inattiva. Nel secondo tempo loro si sono abbassati e noi abbiamo cercato di muovere di più la palla. Poi c’è stato il 2-1. A volte l’attenzione cala tantissimo”.

“Lavorare sulla testa? A Catania ci chiediamo come fare dall’inizio dell’anno. Siamo però contenti che i giochi siano aperti e si può ancora regalare un sogno ai tifosi. Nel primo tempo c’è stata un’occasione per reagire con Chiricò. Sapevamo cosa fare in fase di non possesso, ma bisogna stare calmi in certe situazioni. Purtroppo andiamo dietro a questi episodi. Nel secondo tempo eravamo molto più sereni. Archiviata l’andata, prendiamo gli spunti positivi di questa partita. Il desiderio chiaramente è vedere un certo atteggiamento sempre, per 90 minuti. A volte, invece, c’è un atteggiamento quasi di paura. Muovendo la palla abbiamo dimostrato di potere ottenere qualcosa”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***