VERSO CATANIA-MESSINA: nel mirino i tre punti. Le ipotesi di formazione, Cianci in campo dal 1’?

0
1212
foto Catania FC

Un solo obiettivo: vincere. Catania e Messina scenderanno in campo entrambe con la voglia di fare bottino pieno. Da una parte i rossazzurri proveranno in tutti i modi ad incassare i tre punti per non complicare ulteriormente il cammino nella corsa per evitare i playout, dall’altra i giallorossi sono ormai ad un passo dall’aritmetica salvezza e sentono particolarmente la gara in questione, inseguendo una vittoria che manca alle pendici dell’Etna dagli anni ’50. A fare da cornice all’evento un pubblico da Serie A, con lo stadio “Angelo Massimino” che ha fatto registrare il sold out nel giro di pochi giorni.

Non mancheranno stimoli e motivazioni. Ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad un match combattuto e intenso. Il Messina si presenta al cospetto del Catania con 5 lunghezze di vantaggio e 25 punti conquistati nel girone di ritorno, ruolino di marcia inferiore soltanto a Benevento, Juve Stabia, Avellino e Giugliano. Seconda parte di stagione davvero significativa per la squadra peloritana, che però nell’ultimo periodo ha fatto registrare qualche passo falso. Vedi le brutte sconfitte con Foggia (0-3) e Juve Stabia (4-1), per poi ritrovarsi piegando la resistenza del Monterosi Tuscia in casa.

Il Catania, invece, arriva all’appuntamento proseguendo l’altalena di risultati. Dopo la splendida vittoria in finale di Coppa Italia col Padova, come praticamente sempre accaduto nel corso della stagione i rossazzurri non sono riusciti a trovare continuità facendo resuscitare la Virtus Francavilla. Adesso, in casa etnea, l’auspicio è che sia la volta buona per conquistare un successo che in campionato manca da un mese (il soffertissimo 2-1 inflitto al Cerignola).

Mentre il Messina ha convocato a Catania l’intera rosa, la squadra allenata da Michele Zeoli dovrà fare per l’ennesima volta a meno di Sturaro e Tello. Torna disponibile Curado. La sensazione è che i rossazzurri proporranno ancora il 3-5-2 con Albertoni in porta (o Furlan); Castellini, Monaco e Celli nel terzetto di difesa; Bouah, Peralta, Quaini, Zammarini e Cicerelli a centrocampo; Cianci e Di Carmine nel tandem offensivo. Il Messina, invece, opporrebbe al Catania un 4-2-3-1 composto da Fumagalli a difesa dei pali; Lia, Manetta, Dumbravanu e Ortisi a completamento della linea difensiva; Frisenna e Franco a centrocampo; Rosafio, Emmausso e Zunno alle spalle dell’unica punta Plescia.

Ricordiamo che la partita sarà diretta da Michele Delrio della sezione di Reggio Emilia, coadiuvato dagli assistenti Amedeo Fine (Battipaglia) e Roberto Allocco (Alba-Bra). Quarto ufficiale Abdoulaye Diop (Treviglio). Incontro trasmesso in tv su Sky.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***