LA SICILIA: “Gestioni tecniche, poche luci e tante ombre. Con Zeoli vittorie strategicamente importanti”

0
1197
foto Catania FC

“Via i cattivi pensieri, si pensa solo alle sensazioni positive (poche per la verità) che il Catania ha lasciato durante la stagione regolare. Coppa Italia a parte, in Serie C la gestione di tre allenatori ha portato a cambi di modulo, riadattamenti, gestione mentale di una squadra già labile. Ma ci sono stati lampi di grande felicità sia con Tabbiani che con Lucarelli, a maggior ragione con Zeoli che ha portato la squadra al successo in Coppa e alla salvezza che significativa anche playoff”, riporta La Sicilia.

All’interno del quotidiano si parla delle tre gestioni tecniche, precisando che Zeoli “ha cercato di correre con una delle quattro ruote visibilmente sgonfia”. Tabbiani “aveva cominciato a impostare un gioco che aveva un senso logico”, raccogliendo poco ugualmente. Tra i risultati più importanti spiccano il 2-0 al Picerno e lo 0-4 di Caserta. Per quanto concerne Lucarelli, “il match più applaudito e celebrato è stato quello contro la capolista Juve Stabia vinto al Massimino per 2-0”.

Lucarelli registra anche i primi due successi consecutivi della sua gestione “contro Turris all’ultimo istante e Giugliano, senza trascurare il 4-0 firmato a Benevento” così come la vittoria nella semifinale di Coppa Italia contro il Rimini (Lucarelli squalificato, in panchina Vanigli). Zeoli, Coppa Italia a parte, ha ottenuto “tre successi strategicamente importanti durante la sua gestione condotta in perenne emergenza”: il 2-1 col Cerignola, l’1-0 nel derby col Messina, l’1-0 al Benevento. Solo vittorie in casa e un punto in trasferta. Adesso, facendo ancora i conti con tante assenze, vedremo se il Catania potrà fornire prestazioni differenti ai playoff.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***