PAZIENZA (all. Avellino): “Vittoria ampiamente meritata, fatta la partita fin dal primo minuto”

0
1420

Il commento del tecnico dell’Avellino Michele Pazienza, dopo avere ottenuto la qualificazione grazie alla decisiva vittoria per 2-1 contro il Catania:

“Non ho visto un Avellino dai due volti, ma che ha cercato di fare la partita sin dall’inizio. Nel primo tempo ha iniziato molto, molto forte chiudendo il Catania nella propria metà campo, poi abbiamo preso un gol ingenuamente e si poteva evitare ma dopo il gol preso abbiamo mantenuto la nostra presenza nella metà campo avversaria, pur essendo aumentate le difficoltà e credendoci fino all’ultimo. Nella ripresa la qualità degli ultimi passaggi e di andare a concludere hanno fatto la differenza, meritando ampiamente la vittoria”.

“Dopo il pareggio abbiamo osato ancora di più mettendo dei calciatori con caratteristiche prettamente offensive come Sgarbi e destra e Russo a sinistra. Il Catania stava perdendo energie e abbiamo dato il segnale di crederci fino alla fine. E’ stato un Avellino che dal 1′ minuto ha cercato di fare la partita e che aveva tutta la voglia di passare il turno. Per quanto prodotto credo che i ragazzi abbiano ampiamente meritato il passaggio del turno, grazie anche alla spinta di un pubblico strepitoso che ha dato una mano. I ragazzi hanno fatto qualcosa di bello, giocando anche con ritmi più alti, lavorando molto bene sulle preventive e sulle ripartenze, concedendo solo il gol e un tiro dalla distanza di Cicerelli”.

“A Catania avevamo l’incognita di una sosta durata venti giorni e avevamo provato il sistema di gioco 4-3-1-2, adottato solo nel match di ritorno perché molto dispendioso. Per adoperarlo c’è bisogno di tantissima gamba, soprattutto nelle mezzali, nelle punte, nei terzini e nei centrali per poter accorciare. Noi a Catania non avevamo delle certezze sulla condizione fisica ideale, adottando già lì il 4-3-1-2 avremmo messo in difficoltà i ragazzi, che comunque si sono ben comportati anche al ‘Massimino’ pur producendo poco dal punto di vista offensivo. Se il Catania mi ha corteggiato l’estate scorsa? Io sono contento del mio presidente che ha avuto il coraggio di portarmi qui”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***