BISCEGLIE: trasferta di Catania affrontata con pranzo e cena al sacco, la denuncia di Musci

0
3698

Pasquale Musci, Presidente onorario del Bisceglie, ha assunto la decisione di abbandonare il suo ruolo denunciando le condizioni di disorganizzazione societaria. In particolare, Musci ha sottolineato di essere stati “costretti ad affrontare trasferte lunghe e infrasettimanali, come quella di Catania che è stata effettuata in pullman, andata e ritorno, con pranzo e cena al sacco o a pranzare di tasca propria prima del derby contro il Bari, ritrovandosi allo stadio un’ora e mezza prima del fischio d’inizio”.

Questa la risposta del dimissionario patron Nicola Canonico, attraverso una nota: “In merito a ciò, è necessario far rilevare che le partite hanno avuto inizio alle ore 20:45 e che a mezzanotte sarebbe stato praticamente impossibile trovare ristoranti disposti a servire 40 persone. Non è certamente l’unico caso in cui società di calcio provvedono a rifocillare staff e calciatori con cene a sacco, in occasioni di trasferte, come potrei eventualmente dimostrare, ove occorra”. 

Resta il fatto che, oltre a Rieti ed Avellino, anche in casa Bisceglie la situazione societaria non è delle migliori.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***