ESCLUSIVA – Caffo (Pres. Vibonese): “Pareggio che accontenta tutti. Catania, ora batti il Palermo. La squadra c’è”

0
892
Giuseppe Caffo

Lo avevamo sentito prima del fischio d’inizio di Vibonese-Catania. Il presidente rossoblu Giuseppe Caffo è tornato a parlare ai nostri microfoni, tornando sulla partita pareggiata domenica con un pensiero rivolto al derby di mercoledì, gara speciale anche per lui essendo catanese e tifoso rossazzurro:

Presidente, 1-1 contro il Catania. Giusto così?
“Non è stato un risultato negativo. Non abbiamo vinto, sarebbe stato meglio vincere naturalmente. Ci avrebbe fatto tanto piacere per la nostra classifica ma è andata comunque bene. La nostra squadra non è male, ma quando viene meno il morale e la fiducia nei propri mezzi le cose si complicano. Dopo il Covid non siamo stati più noi ma guardiamo il lato positivo di questo pareggio. Siamo contenti nel complesso. Poteva sorgere qualche problematica in caso di sconfitta, ma un pareggio accontenta un pò tutti, penso anche il Catania”.

Che impressione le ha fatto il Catania?
“Vero è che i rossazzurri avrebbero potuto vincere sia a Pagani che a Vibo. Nel nostro caso, però, poteva anche rischiare di perdere. Non dimentichiamo che sul campo della Paganese è caduta una squadra come il Catanzaro, che mica è da buttare. Io penso che il Catania, ad oggi, non abbia nulla d’inferiore rispetto a formazioni come Bari e Avellino. Gli irpini sono stati anche accompagnati da un pò di fortuna. Ricordo che sul campo abbiamo fatto una grande partita contro l’Avellino ed avremmo meritato molto di più, idem con la capolista Ternana”.

Cosa manca al Catania, a suo avviso?
“Io penso che il Catania potrà dire la sua nella griglia playoff, l’organico a disposizione di Raffaele ha tutto per farlo. Domenica in panchina c’era gente come Maldonado, Reginaldo e Di Piazza. Per quest’ultimo, quando era in uscita dal Catanzaro, ci avevo fatto pure un pensierino ma evidentemente non era un giocatore alla nostra portata”. 

Mercoledì torna il derby Catania-Palermo. I rossazzurri li vede avvantaggiati?
“Innanzitutto giocano in casa, anche se per via delle restrizioni determinate dal Covid si giocherà a porte chiuse. C’è grande attesa a Catania, mi auguro ce la facciano ad aggiudicarsi il derby. Adesso sono tornato a tifare per il Catania, domenica non potevo ovviamente (ride, ndr). Penso che il Catania vincerà il derby e questo è un parere che, comunque, esula dal mio essere tifoso. Quando si cambia la guida tecnica si dice che spesso arrivi la scossa, vedremo se sarà così anche per il Palermo. Credo però che questa sia una storia vecchia. Non sempre è così. Va detto che il Palermo non ha una cattiva squadra, ma si dà la colpa all’allenatore quando i risultati non arrivano. Vincere il derby è fondamentale per il Catania, lo è sempre stato in tutte le categorie. Vincendo, riprenderebbe con convinzione la corsa verso l’alto. Non so se potrà raggiungere il Bari in classifica, ma tutto ci può stare. Il Catania c’è, i giocatori ci sono. Può tranquillamente guardare con fiducia al futuro”. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***