ESCLUSIVA – Stampa pugliese, Troilo: “Il Bisceglie dovrà cercare di fare la partita contro il Catania”

0
351

In vista di Bisceglie-Catania abbiamo contattato il collega Vito Troilo della redazione di ‘BisceglieViva.it’ per saperne di più sulla formazione allenata da Aldo Papagni e ricavare qualche impressione sul cammino del Catania.

Catania con il morale sotto i tacchi dopo la cocente delusione nel derby. Il Bisceglie può approfittarne?
“A questo punto della stagione tutto diventa relativo. Ogni partita fa davvero storia a sé. Il Bisceglie in quest’annata, fondamentalmente, ha pareggiato le partite che avrebbe dovuto vincere e perso quelle che poteva pareggiare”.

Dalla gestione Bucaro a quella di Papagni, cosa è cambiato in termini tattici e di risultati per il Bisceglie?
“Sotto il profilo tattico Papagni è ricorso a un modulo differente rispetto al 4-3-3 o al 3-4-3 del predecessore. La media punti con Bucaro era di 0.75 per gara, col nuovo tecnico è salita a 1 (6 punti in altrettanti incontri). Diventa difficile immaginare che un passo del genere possa bastare per evitare i playout”.

Quali armi proverà a sfruttare il Bisceglie per mettere in difficoltà il Catania?
“Il Bisceglie dovrà cercare di fare la partita. È pur vero che, paradossalmente, i nerazzurri hanno ottenuto le loro quattro vittorie ai danni di formazioni di media classifica”.

Quali sono, sostanzialmente, i punti di debolezza del Bisceglie?
“È una squadra dall’età media piuttosto bassa, con alcuni elementi scelti per la D e ritoccata in corsa a poche settimane dal via del campionato. Oltre a una bassa produttività offensiva (22 reti segnate in 26 gare), spicca il fatto che solo in tre circostanze gli stellati siano riusciti a mantenere la porta inviolata”.

Dalla lotta playoff a quella riferita alla salvezza, chi vedi in vantaggio tra le dirette rivali e come s’inseriscono Catania e Bisceglie nei rispettivi contesti?
“Il Bisceglie è sostanzialmente in lotta con altre quattro formazioni per un solo posto, il quint’ultimo che vale la salvezza diretta. Il coinvolgimento di un maggiore numero di squadre in questa bagarre sarebbe un toccasana. Il Catania sarebbe virtualmente a -2 dal Catanzaro e ritengo che possa giocarsi fino in fondo la possibilità di strappare il quarto posto al team calabrese”.

Bisceglie-Catania, quali potrebbero essere le chiavi dell’incontro?
“La formazione etnea ha calciatori in grado di punire il minimo errore. Cittadino è senza dubbio l’uomo più in palla del Bisceglie in questa fase: le sue capacità nei calci piazzati potrebbero essere messe a disposizione del gruppo”.

Formazione anti-Catania. Quali le probabili scelte di mister Papagni?
“Sarà un 3-5-2 con probabilmente Giron e Tazza ai braccetti di centrocampo, Romizi e Cittadino in mezzo e Sartore alle spalle delle due punte, da individuare”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***