ATTACCO: il Catania mette qualità sulle fasce, è opportuno un bomber da 15 gol?

0
2882

In casa Catania sono in corso valutazioni tecniche reparto per reparto. La squadra costruita da Maurizio Pellegrino e mister Francesco Baldini sta iniziando a prendere forma sotto il sole di Torre del Grifo. Si lavora con entusiasmo e spirito d’abnegazione al fine di coltivare i traguardi di squadra.

Mancano alcuni tasselli in determinate zone del campo, al netto di chi andrà via entro il 31 agosto. In avanti i rossazzurri hanno potenziato le corsie laterali con gli innesti di Ceccarelli e Russini, i quali vanno ad incrementare un’ottima batteria d’esterni offensivi che annovera già la presenza di Piccolo e Russotto. La qualità individuale delle due “frecce” del Catania non si discute, anche se entrambi hanno già superato l’apice delle rispettive carriere. Essi portano in dote estro ed imprevedibilità e proveranno a mettersi alle spalle i guai fisici del passato.

Altro elemento di discussione riguarda l’opportunità di avere in organico un centravanti da 15 gol a stagione. In queste sette anni di militanza in Serie C, soltanto Davis Curiale è riuscito a toccare quella soglia nella stagione 2017-18. Gli attaccanti più continui dal punto di vista realizzativo sono sicuramente i migliori su piazza, anche se nell’attuale scenario tecnico della terza serie italiana risulta difficile individuare una punta in grado di garantire determinati standard annuali. Il Catania crede molto nelle capacità di Manuel Sarao, a cui si è aggiunto nelle ultime ore Felipe Estrella. Arriverà un altro elemento che possa assicurare un bottino di gol consistente per i traguardi futuri degli etnei?

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***