VERSO CATANIA-MONTEROSI: testa ai laziali ma con l’incognita dell’extracampo

0
696

Il rinvio del match tra Avellino e Catania concederà ai rossazzurri un ulteriore periodo di riposo dopo i tantissimi impegni ravvicinati di Febbraio (addirittura 6 gare in 20 giorni). Nonostante questo massacrante tour de force, la banda rossazzurra è comunque riuscita a mantenere un discreto ruolino di marcia, conquistando complessivamente 10 punti su 18 disponibili (media di circa 1,7 p.p.).

Se fuori casa il team etneo ha ottenuto risultati importanti (2 vittorie ed 1 pareggio), dentro le mura amiche l’Elefante ha mostrato qualche incertezza, permettendo ad avversari più che abbordabili (come Picerno e Paganese) di espugnare il “Massimino. Occorre però precisare che contro i Melandrini una possibile giustificazione per l’inaspettato KO risiede nell’asta per l’acquisizione del ramo d’azienda sportivo andata completamente deserta, fatto che ha destabilizzato psicologicamente ambiente e giocatori. Contro gli azzurrostellati invece gli etnei hanno pagato un approccio sbagliato alla gara, dettato più che altro dalla grande stanchezza per un calendario troppo fitto d’impegni.

Adesso testa al Monterosi Tuscia, con l’obiettivo fondamentale di recuperare i punti persi per strada, allontanandosi il più possibile dalla zona calda (distante adesso appena una lunghezza) e migliorando un trend interno ampiamente negativo (4 sconfitte ed una vittoria nelle ultime cinque gare). Al cospetto dei biancorossi mister Baldini recupererà qualche acciaccato, ma sarà fondamentale non sottovalutare i Tusci, capaci di conquistare 13 punti nelle ultime sei gare (media di circa 2,2 p.p.). Come se non bastasse la sfida di Sabato pomeriggio si disputerà proprio il giorno successivo all’apertura delle buste della seconda asta fallimentare, fissata per Venerdì 4 Marzo alle ore 16:00. Dunque, sul lato meramente sportivo, la più grande incognita sarà capire come reagirà la squadra rispetto alle vicende extracalcistiche, cioè se possa tramutare in campo, in caso di notizie positive, la carica e l’entusiasmo ritrovati o se invece, nell’eventualità di ulteriori risvolti negativi, possa pagare dazio a livello mentale incappando in un altro scivolone.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***