STAMPA LOCALE – Giuffrida: “Colletta tifosi, Ferraù contraddice se stesso…”

0
1393

Il collega Salvatore Giuffrida, all’interno di freepressonline.it, realizza un articolo riferendosi alle recenti dichiarazioni dell’avv. Giovanni Ferraù rilasciate a ‘La Sicilia’ in merito ai soldi raccolti dai tifosi titolando: “Colletta tifosi Catania, Ferraù contraddice se stesso.

All’ìinterno del pezzo si legge che le parole dell’avvocato (“L’intera somma ricevuta è stata, ovviamente, destinata all’iscrizione della squadra al campionato. Anche grazie a quei contributi abbiamo avuto la possibilità di vedere giocare per quasi l’intera stagione il Catania. In mancanza non so cosa sarebbe accaduto. Col fallimento del Calcio Catania sarà difficile la loro restituzione”) contrastano con quanto dichiarato dallo stesso durante la conferenza stampa post iscrizione al torneo: “I soldi non sono stati utilizzati per l’iscrizione perché la raccolta aveva dei problemi formali quindi saranno restituiti entro la fine del 2021 ai tifosi. Il tempo necessario per raccogliere le informazioni come per esempio l’iban di chi ha versato le somme»”.

Il denaro “fu raccolto da Sigi su un proprio conto corrente, presso la banca Igea. Le modalità, furono definite irregolari ed in contrasto con lo statuto dagli stessi componenti del collegio sindacale Sigi. La scelta di fare convergere i soldi dei tifosi in un conto Sigi, era obbligata, visti i pignoramenti attivi sui conti correnti del Calcio Catania, che da lì a breve sarebbe rovinosamente incorso nel fallimento”. Giuffrida s’interroga sulla impossibilità di restituire le somme raccolte (in gran parte con bonifici di tifosi) in un conto corrente Sigi, che al momento non è fallita, aggiungendo: “Non vorremmo che i tifosi, dopo il danno del fallimento abbiano pure avuto la beffa, così come la stampa a cui tante corbellerie sono state dette nel corso di questi mesi”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***