ULTRAS: Palermo, quando “Rambo” parlò di rispetto verso Catania. Aneddoti legati a Massimino e Ciccio Famoso…

1
1471

Come riportato nei giorni scorsi, è morto all’età di 57 anni Salvatore Nocilla, storico ultras del Palermo, conosciuto fra i tifosi e in città come “Totò Rambo”. Nocilla, che faceva parte del gruppo Warriors e viene descritto da più parti come “grande tifoso, esempio di coerenza e mentalità”, era stato ricoverato pochi giorni prima nel reparto di Terapia intensiva dell’Ospedale Civico, per via di forma acuta di setticemia. Numerosi i messaggi di cordoglio, provenienti anche da Catania.

A proposito della figura di “Rambo”, riprendiamo alcune curiose dichiarazioni da lui rilasciate qualche anno fa ai microfoni di tifosipalermo.it in relazione alla rivalità sportiva con il Catania: “Ha un sapore particolare il derby col Catania, però posso dire che io rispetto loro, malgrado li contesterò e combatterò a vita, perchè hanno dato dimostrazione, alla stessa maniera nostra, di essere attaccati alla loro maglia, città, radici, ed è questo che conta. Non vendersi. Negli anni passati ricordo che andai al funerale di Massimino. Una parte di loro voleva farci la festa, un’altra invece aveva capito il significato della nostra presenza. Vennero da noi, ci portarono al bar ringraziandoci. Poi purtroppo recentemente è  morto Ciccio Famoso e mi è stato detto che voleva parlare assolutamente con me per conoscermi di presenza. Io mi sono sentito in dovere di andarci. Era giusto rispettare la persona per ciò che ha rappresentato per il Catania ed il panorama ultras nazionale. Questa è una forma di rispetto”. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

Comments are closed.