CATANIA: vittoria con dediche speciali per “King Toretto” e la memoria di Seby e Clara

0
795
foto Catania SSD

La vittoria riportata domenica pomeriggio contro il Lamezia Terme allo stadio “Angelo Massimino” assume un sapore ancora più particolare per le dediche che la squadra ha rivolto a fine partita.

Manuel Sarao, autore di una buona prestazione, al triplice fischio dell’arbitro ha esposto una maglietta recante la scritta “Buon compleanno King Toretto. Ti stiamo aspettando”. Il riferimento va al pugile Daniele Marco Scardina, che proprio domenica ha compiuto 31 anni e da una settimana è fuori dalla terapia intensiva, essendo stato dimesso un mese dopo il malore ed il ricovero d’urgenza. Adesso proseguirà il percorso di cura inizialmente in reparto e in seguito in un centro di riabilitazione specializzato.

Giuseppe Rizzo e Giuseppe De Luca, invece, hanno esposto una maglia in memoria del tifoso Seby Grasso, tragicamente scomparso qualche anno fa. Ricordiamo quando l’allora capitano rossazzurro Mariano Izco gli dedicò le seguenti parole: “Ho letto che eri sempre in tribuna B, a sventolare una bandiera argentina in ricordo del Catania di qualche anno fa. Oggi ci hai lasciati, troppo presto. Ma sono qui per dirti che sarai per sempre con noi, ma soprattutto con me. Mi stringo intorno alla tua famiglia, il vostro dolore è anche mio… Adesso Seby, per favore, continua a difendere i nostri colori come hai sempre fatto. Noi lo faremo per te. Descansa en Paz”.

La maglietta esposta, infine, da Jefferson (“Il cuore di Clara”) prende il nome di un’associazione nata a seguito di quanto successo ad Angelica Lombardo, che il 25 luglio 2016 partorì Clara. La bambina nacque con una grave cardiopatia che la costrinse in terapia intensiva per tre mesi. Clara, purtroppo, non ce la fece. Una mattina Angelica venne contattata su Instagram da un ragazzo che si occupava di orfani e che viveva in Uganda. Fu un’occasione per convogliare il dolore, lasciarlo fluire in una bellissima iniziativa. Fondando un’associazione che si occupa proprio degli orfani in Uganda.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***