NUNZELLA: “Matera forte, ci serve la vittoria giocando con ritmi altissimi”

0
220
Leonardo Nunzella
Leonardo Nunzella, ex terzino sinistro rossoazzurro.

Leonardo Nunzella, terzino sinistro del Catania, rilascia alcune dichiarazioni presso la Sala Stampa di Torre del Grifo Village. Ecco le parole di Nunzella evidenziate da TuttoCalcioCatania.com:

“Sono contento del mio trend. Giocare sempre è la cosa più bella per un calciatore, perchè avverti la piena fiducia del mister. Abbiamo un ottimo rapporto con il mister, ci fornisce anche buoni consigli. In particolare a me che ricopro il suo ex ruolo da calciatore. Sto bene fisicamente”.

“C’è rammarico per il pareggio di Cosenza ma la reazione in inferiorità numerica è stata importante ed evidenzia il carattere del Catania. Siamo forti ma non stiamo riuscendo a dare quel qualcosa in più. Le condizioni del manto erboso dello stadio Massimino? Mi sembrano buone”. 

“Da piccolo giocavo più in avanti. Poi, a partire dall’esperienza maturata nel settore giovanile del Lecce, mi hanno portato qualche metro dietro e sono diventato un terzino. Cerco di prendere qualcosa da ogni terzino che ho conosciuto nelle squadre in cui ho militato, penso a Mammarella del Lanciano ad esempio”.

“Mio futuro? Ho sempre detto di stare bene a Catania, il mio futuro però dipenderà dalle società, fanno tutto loro. Abbiamo bisogno di vincere domenica, al di là del Matera che è forte e sta bene fisicamente. Veniamo da tre pareggi, abbiamo raccolto poco ultimamente. L’aiuto di Di Cecco in copertura? Io ho sempre spinto perchè è nelle mie caratteristiche. Mi trovo bene, lo conosco per avere giocato con lui a Lanciano. Mi fido di Mimmo”.

“I nostri tifosi? Ci danno sempre una mano. Siamo ampiamente soddisfatti del loro contributo, contenti del fatto che stiano sempre vicini a noi. Della città mi ha impressionato il calore della gente. Fa piacere, ad esempio, che c’è chi ti ferma salutandoti per strada. Come battere il Matera? Inevitabilmente le partite sono tutte difficili quando ti chiami Catania. Dovremo partire subito con ritmi altissimi, facendo il possibile per indirizzare la gara dalla nostra parte. Secondo gol in rossoazzurro? Il primo è stato un pò amaro, speriamo bene…”.