ESCLUSIVA – MARTIGNAGO, l’agente: “Profilo gradito al Catania come Vano e De Feo. Semenzato e l’esperienza in rossazzurro…”

0
2020
Riccardo Martignago

La redazione di TuttoCalcioCatania.com ha contattato in esclusiva Paolo Tricoli, agente dell’attaccante Riccardo Martignago, accostato al Catania negli ultimi giorni. Si è parlato inoltre dell’ex rossazzurro Daniel Semenzato, fresco di promozione in Serie B con il Pordenone, e non solo.

Cosa c’è di vero sul presunto interesse del Catania per Martignago?
“Il giocatore ha un mercato pazzesco. I giornali lo hanno accostato al Catania perchè, evidentemente, Riccardo si sposerebbe bene nel modulo di mister Camplone. E’ un profilo che piace molto alla società, questo sicuramente, però a dire che è diretto a Catania ce ne passa. Non abbiamo approfondito il discorso per il momento”.

Nei mesi scorsi è emersa anche l’ipotesi Michele Vano per il reparto offensivo etneo. Può confermare?
“Sì, era un giocatore richiesto dal Catania a gennaio che poi decise di prendere un elemento con caratteristiche diverse, Vincenzo Sarno. Il Catania voleva assolutamente ragionare per l’acquisto di Vano (Carpi) nel mercato invernale. Adesso non si registra alcun ritorno di fiamma, più avanti chissà. Anche lui è un profilo che piace, lo stesso dicasi per Gianmarco De Feo (Ascoli). Vedremo, il mercato è lungo”.

Semenzato ha mostrato tutto il suo effettivo valore a Pordenone. E’ rammaricato per non avere fatto altrettanto bene in Sicilia?
“A Catania è stato benissimo. Rifarebbe la scelta cento volte. E’ andato via a malincuore, rendendosi conto di avere disatteso le premesse soprattutto nella seconda parte di stagione. Inoltre è stato un pò additato come uno dei capri espiatori di un’annata non brillantissima. Lui comunque Catania ce l’ha nel cuore. Era consapevole di non avere mai giocato prima in una piazza così importante, tuttora ha il grande rammarico di non essere riuscito a portare il Catania in cadetteria. La resa generale di Daniel non è stata come negli ultimi anni a Pordenone, ma ci può stare. E’ fisiologica un’annata storta come succede a tanti calciatori. Ha fatto una prima parte di stagione positiva, la seconda meno ed è coincisa con i problemi del Catania. Negli ultimi sei anni Daniel ha fatto particolarmente bene, i numeri dicono che è stato uno dei terzini destri più forti della categoria. Adesso la B è il giusto premio”. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

© RIPRODUZIONE DEL TESTO, TOTALE O PARZIALE, CONSENTITA ESCLUSIVAMENTE CITANDO LA FONTE – Qualunque violazione del diritto di copyright sarà perseguita a norma di legge.