CATANIA FUORI DAI GIOCHI: il pareggio non basta, Ternana in finale di Coppa Italia

1
856

>>>Clicca qui per visualizzare il tabellino e le statistiche della partita<<<

Impresa non riuscita. Il Catania avrebbe dovuto ribaltare il 2-0 dell’andata, invece non è andato oltre lo 0-0 contro una Ternana che ha opposto un’autentica muraglia ai rossazzurri. La squadra di Lucarelli non riesce a sfondare malgrado la buona volontà e le occasioni create. Con un pizzico di fortuna in più, probabilmente, il risultato sarebbe stato diverso ma conta il verdetto del campo che sancisce l’eliminazione etnea dalla Coppa Italia.

Catania che spinge fin dalle battute iniziali contro un avversario guardingo, che rischia al 19′ con la girata di Beleck respinta alla grande da Tozzo. Al 25′ svetta Silvestri ma la palla si perde sopra la traversa. Pochi minuti più tardi, strepitoso Tozzo nel deviare la girata di pregevole fattura di Di Molfetta. Sulla battuta del corner, Biagianti va vicino al gol di testa. Nel finale del primo tempo la Ternana effettua un paio di ripartenze innocue per la porta difesa da Martinez. E’ un Catania che corre e lotta con generosità al “Massimino”. Nella speranza che un episodio sblocchi il risultato. I rossazzurri continuano ad avere il predominio territoriale ma la retroguardia ospite è ben schierata.

Al 18′ è ancora Tozzo a dire di no al Catania. Nello specifico il portiere si rifugia in corner sulla botta di Pinto. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, incornata di Mbende ed il portiere blocca. Al minuto 22 è Beleck ad andare molto vicino alla rete. Pochi istanti prima ci aveva provato Di Molfetta direttamente dalla bandierina. La squadra di Lucarelli insiste, il tecnico livornese si gioca tutti i cambi a disposizione nel tentativo di scardinare la difesa ternana. Al 29′ batti e ribatti in area, risolve tutto Tozzo bloccando il tiro di Calapai. Altre chance per Rizzo, Curcio e soprattutto Beleck ma la palla non ne vuole sapere di entrare. La Ternana stringe i denti fino allo scadere dei minuti di recupero staccando il pass per la finale con la Juventus Under 23. Il Catania, comunque, lascia il campo tra gli applausi del pubblico. Fischi, invece, all’indirizzo del direttore di gara che ha sorvolato su diversi episodi dubbi nell’area di rigore rossoverde.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

  1. Caro legrottaglie dovevi dire la verità dato che sei stato un giocatore del Catania ed hai commesso un errore gravissimo nei confronti di un collega che è Lucarelli.

Comments are closed.