MAXI LOPEZ: “Catania, quando a Napoli non volevo giocare e chiesi scusa a tutti…”

0
3301

Maxi Lopez svela un aneddoto ai tempi in cui militava tra le fila del Catania, durante una chiacchierata su Instagram con Lito Costa Febre:

“Ricordo quei tempi con nostalgia. Ricordo che andava tutto bene, all’epoca ero titolare. Poi ad un certo punto, sotto la gestione del ‘Cholo’ Simeone, ero nervoso perchè stava per nascere mio figlio e quindi gli avevo detto chiesto di non andare a Napoli. Al quindicesimo minuto mi fanno cominciare il riscaldamento e io non volevo. Mono Burgos mi si voleva mangiare vivo, era come sfidare la morte. Però il Profe Ortega mi ha tranquillizzato, nel secondo tempo sono entrato in campo e ho chiesto scusa a tutti”.

Per quanto concerne la vita privata dell’ex attaccante rossazzurro (ora in forza al Crotone), Maxi non vede l’ora che vengono riaperte le regioni per riabbracciare i suoi figli:

“Non li vedo da quasi quattro mesi. Il primo giorno che potrò uscire dalla regione, voglio andare da loro. Mi mancano da morire, conto i giorni”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***