CATANIA: iscrizione, sensazioni molto positive anche dal Tribunale. I deferimenti producono solo ammende

0
2631

Entro il 5 agosto va inoltrata la domanda d’iscrizione al prossimo campionato di Serie C, ma in queste ore la parola d’ordine in casa Catania è ottimismo. Sì, perchè il lavoro portato avanti dalla Sigi finora è stato perfetto con svariati adempimenti già effettuati e sensazioni positive che giungono in queste ore dal Tribunale. In primis perchè è stata ritirata l’istanza di fallimento ancora pendente della Procura, secondariamente perchè non dovrebbero esserci problemi in relazione all’uscita dal concordato preventivo, dando così piena libertà gestionale al Calcio Catania che raggiungerà direttamente gli accordi con i creditori che battono cassa.

Dopo il 5 agosto si sbloccherà tutto, parlando compiutamente di calcio e mercato rossazzurro in vista della prossima stagione che potrebbe non vedere il Catania ripartire con penalizzazioni. C’era il dubbio fondato che, a seguito degli ultimi deferimenti, il club corresse tale rischio. Invece è arrivata soltanto un’ammenda – anche se 13mila euro non sono poche – a cui va aggiunto l’obbligo di corrispondere la somma di € 4.050,54 al Fanfulla come liquidazione della percentuale della quota d’incasso del match di Coppa Italia disputando nella passata stagione, che il club lombardo non aveva ricevuto.

===>>> FUORI DAL CONCORDATO: Catania, avanti tutta verso l’iscrizione al campionato di Serie C 2020/2021

 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***