APPROCCIO ERRATO E RIMONTA: Curcio aumenta i rimpianti, Golfo lancia segnali importanti

0
546

Il percorso del Catania in campionato termina con un pareggio, il decimo della stagione 2020-21. I rossazzurri impattano 2-2 con il Foggia nell’ultima gara della regular season. Sotto di due reti dopo venti minuti, gli uomini di Baldini reagiscono in modo veemente chiudendo il match in parità. Sugli scudi il guizzante attaccante Francesco Golfo, autore della decisiva doppietta. Il calciatore palermitano ritrova la gioia del gol a distanza di cinque mesi (a dicembre aveva siglato al Catanzaro l’unica rete della sua fugace esperienza alla Juve Stabia), laddove il sapore della doppietta mancava all’appello addirittura da due anni, ai tempi della militanza tra le fila del Trapani.

Il Catania saluta la regular season pareggiando per quinta volta fuori casa in questa stagione. In precedenza la formazione rossazzurra aveva condiviso la posta in palio in trasferta con Palermo, Juve Stabia, Paganese e Vibonese. È il primo pari da quando Francesco Baldini siede sulla panchina etnea. Il trainer toscano può ritenersi soddisfatto della reazione dei suoi ma non dell’approccio alla gara. Due errori macroscopici inchiodano Martinez, è Curcio ad aprire le marcature siglando il classico gol dell’ex cui non fa seguito alcuna esultanza. Il tredicesimo gol del fantasista sannita in maglia rossonera aumenta i rimpianti per un potenziale tassello mancante del Catania attuale.

Al 34′ il gol di Golfo su uscita avventata del portiere di casa ha permesso di guardare alla seconda parte dell’incontro con maggior fiducia e convinzione nei propri mezzi. Infatti, al rientro dagli spogliatoi, il Catania ha costruito molteplici occasioni concretizzando al 77′ sempre con Golfo. Attraverso le sostituzioni mister Baldini è riuscito a correggere l’assetto tattico (dentro Albertini, Piccolo, Manneh, Rosaia e Maldonado), rimettendo la squadra sul binario corretto.

Pur in emergenza offensiva (out Sarao, Di Piazza, Russotto e Volpe, Piccolo rientrava da un infortunio) il Catania ha trovato nel brevilineo Golfo il giocatore su cui aggrapparsi nella battagliera serata dello “Zaccheria”. Due gol per accrescere l’autostima personale e lanciare segnali importanti al tecnico in vista degli imminenti play-off. La compagine etnea chiude a quota 59, in attesa di conoscere l’esito del ricorso contro i due punti di penalizzazione in graduatoria.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***