ESTRELLA: fisicità e fiuto del gol, sensazione italo-brasiliana per l’attacco del Catania

0
714

Il calciomercato del Catania segna una nuova ufficialità in entrata. Nella giornata di domenica infatti il club etneo ha comunicato l’ingaggio di Felipe Estrella Galeazzi, attaccante classe 2001 prelevato a titolo temporaneo dal Genoa. Accettando la destinazione etnea, l’italo-brasiliano ha parlato di «occasione entusiasmante» per la sua ancor breve carriera calcistica. Estrella andrà ad ingrossare le fila dell’attacco del Catania, affiancando i più esperti Sarao e Reginaldo nel reparto avanzato di mister Baldini.

Nato ad Araraquara in Brasile il 10 gennaio 2001, Estrella si forma calcisticamente tra le fila del Ferroviaria, una piccola squadra dello Stato di San Paolo. Le sue prestazioni nella coppa statale attirano l’interesse di alcuni osservatori. I dirigenti della Roma ne intuiscono le qualità e decidono di prelevarlo in prestito oneroso con diritto di riscatto nel mercato invernale 2019. Inserito nella formazione Primavera allenata da Alberto De Rossi, segna 12 gol in 32 partite tra febbraio 2019 e febbraio 2020. Il 22 gennaio 2020 siede in panchina con la prima squadra in occasione del Quarto di Finale di Coppa Italia con la Juventus.

A fine stagione la Roma decide di non riscattarne il cartellino e il ragazzo rientra nel club di provenienza, giusto in tempo per esordire nel Campionato Paulista. Nel settembre 2020 il Genoa lo riporta in Italia prelevandolo a titolo definitivo. Nella stagione appena conclusa ha segnato 8 reti in 23 partite complessive giocate con la Primavera del Grifone. Vanta due presenze con la selezione brasiliana Under-20 in amichevole contro Perù e Colombia nel dicembre 2019.

Prima punta mancina fisicamente strutturata (è alto 190 cm), Estrella coniuga le doti del classico centravanti “vecchio stampo” (fisicità, abilità nel gioco aereo e fiuto del gol) a quelle del moderno attaccante di manovra (dinamismo, intelligenza tattica e abilità nel gioco di squadra). Dotato di buona tecnica individuale, talvolta viene chiamato in causa in fase di ripiegamento per aiutare la squadra durante la fase di non possesso. Pellegrino e Baldini scommettono sulle qualità di questo ragazzo al fine di accrescere il peso offensivo della squadra.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***