CATANIA-SANCATALDESE: terna arbitrale al femminile. Dirige Deborah Bianchi, curiosità e statistiche dell’arbitro

0
2288

Sono stati designati gli arbitri per la 14/a giornata di ritorno del campionato di Serie D. Catania-Sancataldese, valida per il girone I, è stata affidata a Deborah Bianchi della sezione di Prato, coadiuvata da Laura Gasparini (Macerata) ed Eleonora Negro (Roma 1). Terna arbitrale, dunque, tutta al femminile. Per la terza volta un arbitro donna dirigerà una partita del Catania, dopo l’anno scorso in occasione del match casalingo col Campobasso (Maria Marotta) e, in questa stagione, Mariglianese-Catania (diretta da Silvia Gasperotti).

Nessun precedente con Catania e Sancataldese per Bianchi, ormai considerata una “veterana” del fischietto nonostante la giovane età: ha iniziato a dirigere fra giovanili e Terza Categoria un decennio fa, a diciannove anni. Già nelle scorse stagioni ha diretto incontri di Serie D e soltanto nel 2020/21 ha arbitrato venti partite distribuite fra i gironi A, B, C, D, F, G, H e I della categoria. Un’ascesa professionale verticale, che potrebbe spalancarle ulteriori opportunità di arbitraggio anche fra i professionisti in ambito maschile. Le premesse per un successo di tale portata, a detta degli esperti del mondo del fischietto, ci sono tutte.

Ha cominciato, inoltre, a maturare esperienza in ambito internazionale, ad esempio a giugno 2022 ha arbitrato Italia-Spagna nella categoria Under 16 maschile, due anni addietro era impegnata in veste di quarto ufficiale a Torino nel match di Women’s Champions League fra Besiktas e Kamenica Sasa Women (chiusosi 4 a 0 per le prime). Bianchi aveva ricoperto il medesimo ruolo già un paio di anni fa, nel corso dell’Europeo femminile Under 17. All’El Sadar Stadium di Pamplona l’ottobre scorso, ha diretto un’amichevole di prestigio tra due delle nazionali femminili più importanti, Spagna e Stati Uniti, davanti a oltre 12mila spettatori.

“Il segreto è non avere alibi e lavorare con umiltà, accettando i fallimenti, ascoltando chi ha più esperienza e sognando in grande – il pensiero di Deborah Bianchi –. Quando si raggiunge un obiettivo – sottolinea ancora – bisogna godersi il momento e festeggiare i grandi risultati senza dimenticare la fatica fatta, ma senza quantificare i sacrifici e le rinunce, perché tutto torna. Di solito sono un po’ più pacata fuori dal campo. Il fatto è che quando sei dentro il terreno di gioco, l’adrenalina sale a mille e qualche volta i giocatori hanno troppo impeto anche nelle proteste. L’arbitro deve cercare di impedire che l’agonismo degeneri, anche agendo con polso”.

Passando alle statistiche arbitrali, Bianchi ha diretto 78 gare ufficiali in quarta serie (Coppa Italia compresa) estraendo 346 cartellini gialli e 10 rossi (di cui 1 doppio giallo). Ha fischiato finora 25 calci di rigore. Il bilancio aggiornato delle partite dirette in Serie D è di 35 vittorie per le squadre di casa, 19 pareggi e 24 successi per le formazioni impegnate in trasferta.

Domenica dirigerà la sesta partita del girone I, dove il bilancio attuale delle gare arbitrate è di 3 vittorie casalinghe, un pareggio ed un’affermazione esterna: Troina 1-0 Marina di Ragusa (16 febbraio 2020), Biancavilla 2-1 Roccella (3 marzo 2021), Gelbison 1-0 Rotonda (16 maggio 2021), Biancavilla 0-0 Santa Maria Cilento (26 gennaio 2022 e) Lamezia Terme 0-1 Santa Maria Cilento (16 ottobre 2022), ultimo incontro del gruppo I diretto.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***