CIANCI: ancora un gol dal sapore amaro, il quarto in rossazzurro

0
333
foto Catania FC

Ti aspettavi fosse la volta buona per chiudere definitivamente il discorso playout. Invece gli etnei hanno rimediato la 17/a sconfitta in questo campionato. Due gol allo stadio “Alfredo Viviani” non sono stati sufficienti per portare a casa un risultato positivo. La doppietta siglata da Pietro Cianci è il simbolo dell’illusione rossazzurra a Potenza.

L’ex centravanti del Taranto non ha potuto gustarsi il raggiungimento di quota 4 reti con la maglia del Catania. Il sapore è amaro perché, ancora una volta, i suoi gol non portano punti. Tra le poche note liete dell’incontro perso 3-2 al cospetto del Sorrento, resta comunque la determinazione e la cattiveria sotto porta di Cianci, che nel giro di 5’ è riuscito a riaprire una gara fino a quel momento giocata in modo pessimo dalla sua squadra.

Chissà se il risultato sarebbe potuto essere diverso impiegandolo dall’inizio, ma con i se e con i ma non si fa la storia. Fermo restando che la scelta di mettere dentro Marsura dal 1′ al posto dell’attaccante barese ha destato non poche perplessità, considerando la buona intesa evidenziata nelle ultime gare tra Cianci e Di Carmine in coppia. Zeoli ha immaginato un primo tempo tatticamente diverso, con un Catania che potesse muovere la palla più velocemente dando maggiore imprevedibilità alla manovra offensiva mettendo sotto pressione il play del Sorrento, ma le scelte non hanno pagato e rimane tanta amarezza per l’ennesima occasione sprecata dai rossazzurri.  

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***