EX ROSSAZZURRI – Pannitteri: “Playoff, se il Catania gioca come a Caravaggio può arrivare lontano”

0
836
Ciccio Pannitteri

Ai microfoni di Telecolor, su ‘Preview’, l’attuale Direttore Generale del Paternò (fresco di promozione in Serie D) ed ex attaccante del Catania durante la stagione ‘96/97, Ciccio Pannitteri, rilascia alcune dichiarazioni riferite alle ambizioni della squadra di Zeoli:

“Non è facile affrontare i playoff perché sono un terno al lotto. Il Catania contro l’Atalanta a Caravaggio ha giocato bene, l’approccio alla gara è stato quello giusto. Hanno attaccato alti l’avversario, se giocano così il Catania ha tutto per arrivare lontano. Ed è importantissima la vicinanza della società, della dirigenza. Soprattutto del presidente. La squadra gioca più tranquilla, l’ambiente in generale è più sereno. E poi c’è il pubblico di Catania che è favoloso, non lo scopriamo adesso. Ci vuole umiltà e voglia di vincere, sempre”.

Tello? E’ un centrocampista di qualità che sa come mettere la palla in mezzo. Come lui lo può fare Cicerelli. Peralta l’ho visto giocare l’anno scorso, può fare la differenza. E’ importantissimo avere calciatori che ti sappiano mettere il pallone davanti. Il Catania ha messo in difficoltà l’Atalanta all’andata soprattutto nelle battute iniziali del match. Palla lunga, Cianci che spizza e Di Carmine che s’inserisce: il Catania non ha mai privilegiato il possesso palla in questa stagione, sfruttando altre caratteristiche. Chiricò? All’interno del 3-5-2 non può trovare spazio perchè lui è un esterno, lo conosco perché giocava a Crotone con mio figlio la scorsa stagione. E’ un calciatore che può fare la differenza con la palla tra i piedi”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***