CATANZARO: conosciamo meglio il prossimo avversario. Bel gioco, tanta qualità e tecnica nel 3-4-3 di Auteri

0
449
Mamadou Kanoute
L'abbraccio dei compagni a Mamadou Kanoute, attaccante del Catanzaro autore del momentaneo 1-0 a Catania.

L’acquisto di Bianchimano ha dato qualcosa in più ad un attacco già forte

Come di consueto analizziamo l’avversario di turno. Domenica pomeriggio il Catania se la vedrà con il Catanzaro. Avversario tosto se consideriamo il valore della rosa a disposizione di Gaetano Auteri, uno degli allenatori più vincenti della categoria che porta fermamente avanti il suo credo calcistico basato su un 3-4-3 propositivo che fa leva soprattutto sui movimenti armonici degli esterni. Al tecnico di Floridia piace giocare a viso aperto e, al tempo stesso, dare un’impronta precisa di squadra compatta ed organizzata. La società giallorossa non ha badato a spese sul mercato, portando in Calabria gente forte ed esperta che ben si sposa con il progetto tattico di Auteri, figura nota per l’espressione di un calcio bello, propositivo ed efficace.

Qualità e tecnica al potere, abbinata a gente di gamba, per quanto concerne il reparto offensivo a disposizione. Basti citare i nomi di Giuseppe Statella, Luca Giannone, Mamadou Kanoute, Giacomo Casoli, Manuel Fischnaller ed Eugenio D’Ursi. Difesa rafforzata invece da un portierone che risponde al nome di Jacopo Furlan – reduce da un’ottima stagione a Trapani – e giocatori del calibro di Francesco Pambianchi (Rende), Andrea Signorini (Ternana), Giuseppe Figliomeni (Foggia), Alessandro Favalli (Ternana), Daniele Celiento (Pescara) e Cristian Riggio (Crotone). A centrocampo il capitano Mattia Maita è il metronomo della squadra, bravo a dettare i tempi, nelle verticalizzazioni e dotato di un buon tiro.

Carlo De Risio è un ottimo partner di reparto capace di recuperare efficacemente palla ed impostare il gioco. Centrocampisti tatticamente completi ed affidabili nelle alternative rappresentate da elementi come Alvaro Iuliano e Shaka Mawuli Eklu. Tecnica e gol, inoltre, sono capaci di assicurare le punte Nicola Ciccone e soprattutto Andrea Bianchimano, prelevato dal Perugia a gennaio che aggiunge qualità ad un attacco già molto forte. Il Catania, domenica, incontrerà uno degli avversari più attrezzati della categoria. Banco di prova assai impegnativo per l’Elefante che dovrà dare fondo alle proprie energie per avere ragione delle Aquile.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***