SECONDO TEMPO: cade la capolista a Catania, orgasmo rossazzurro al “Massimino”

0
2733
Francesco lodi

>>>Clicca qui per visualizzare il tabellino e le statistiche della partita in tempo reale<<<

>>>Clicca qui per visualizzare il resoconto del primo tempo<<<

La ripresa di Catania-Juve Stabia si conclude con lo stesso risultato del primo tempo, 1-0. Decide il calcio di rigore trasformato impeccabilmente da Lodi al minuto 11. Ripresa giocata a viso aperto dalle due squadre. Le Vespe provano ad impensierire il Catania al 48′ quando Lodi perde un pallone “sanguinoso”, Canotto avanza palla al piede ma fallisce quasi un rigore in movimento. Un minuto più tardi, Branduani fa buona guardia sulla conclusione di Marotta. Lo stesso attaccante rossazzurro riceve un assist al bacio da Lodi poco dopo, a tu per tu con Branduani però si fa respingere la conclusione. Dal 57′ in poi il Catania si schiera con una linea difensiva a quattro, inserendo Manneh al posto di Marchese. Adesso tiene meglio il campo e costruisce un’altra buona opportunità al 61′: Bucolo ruba palla a centrocampo e scarica il tiro da fuori deviato da Branduani. Quando i rossazzurri attaccano in velocità mettono i brividi alla difesa stabiese. Gli ospiti, comunque, non stanno a guardare. Occasioni sia da una parte che dall’altra. Canotto e Carlini vanno vicini al pareggio: il primo anticipando Calapai, il secondo trovando sulla sua strada un Pisseri eccezionale. Tanto agonismo sul rettangolo verde, il tempo scorre e la spinta incessante del pubblico mette le ali al Catania fino allo scadere dei 4′ di recupero concessi. Prima sconfitta in campionato per la capolista Juve Stabia, il Catania continua ad inviare importanti segnali al campionato e può festeggiare la conquista dei tre punti con la sua gente.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***