CATANIA: da Welbeck a Mazzarani, tante soluzioni provate a centrocampo. Camplone cerca il giusto equilibrio

0
753
foto calciocatania.it

La scorsa stagione il reparto di centrocampo è stato probabilmente il più lacunoso. Quest’anno, in base agli innesti di mercato effettuati ed alle caratteristiche degli interpreti scelti, sembra proprio che il Catania intenda dare priorità al tradizionale settore nevralgico del campo. E’ risaputo, infatti, che nella zona mediana transiti il maggior numero di palloni e da qui si sviluppino le principali trame di gioco offensive supportando, al tempo stesso, la difesa quando necessario. Mister Andrea Camplone è stato da subito molto chiaro nel trasmettere il suo credo calcistico propositivo all’interno del 4-3-3.

Numerose le soluzioni provate a centrocampo con Lodi fondamentale elemento in cabina di regia e l’alternativa Welbeck molto valida sia in fase d’impostazione che – soprattutto – in termini di corsa e interdizione. Camplone sta anche lavorando sulla coesistenza di Lodi e Mazzarani. Se il primo eccelle nel ruolo di playmaker, il secondo sposta il gioco in avanti sfruttando capacità di tiro, inserimento e di effettuare l’ultimo passaggio. Il rischio, però, è che il centrocampo perda qualcosa sul piano difensivo quando subisce le ripartenze avversarie.

Dall’altra parte Dall’Oglio è ben strutturato ma al tempo stesso dinamico, molto diligente e completo sul piano tattico. Biagianti riesce a combinare qualità e quantità, si confermerà una preziosa risorsa. Bucolo sta lavorando sodo, spinto dalla grinta e dal consueto senso d’appartenenza che gli appartiene. Anche lui potrà dire la sua. Llama viene sistematicamente proposto in posizione di mezzala, sempre più spesso Brodic fa altrettanto. Entrambi forniscono spunti interessanti ma, al momento, faticano a farlo con continuità. Camplone vuole un centrocampo dinamico, di qualità ed equilibrato ma serve ancora un pò di tempo per massimizzare le prestazioni del motore.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***