STIPENDI: dopo il deferimento, rischio penalizzazione più concreto per il Catania

0
1846

Era nell’aria che, prima o poi, sarebbe scattato il deferimento. La Covisoc ha infatti segnalato alla Procura federale il mancato pagamento degli emolumenti delle mensilità di gennaio e febbraio entro la scadenza del 16 marzo e, pertanto, il Catania è stato deferito. Con lui l’ex Amministratore Delegato Giuseppe Di Natale e l’ex Presidente Davide Franco. Tutto come previsto, ricordando che ci sono ancora gli stipendi di molti giocatori da pagare ed è scaduta la messa in mora, con i calciatori che hanno la possibilità di rivolgersi al Collegio Arbitrale entro il 20 giugno.

La società rossazzurra potrà ricorrere in appello, ma sembra difficile evitare la penalizzazione di 2 punti, eventualmente da scontare in questo campionato. E attenzione al rischio d’incappare in una ulteriore penalità, riferita al pagamento delle ritenute e dei contributi previdenziali sempre degli stipendi di gennaio e febbraio. Nello specifico scatterebbero altri 2 punti di penalizzazione, in questo caso da scontare nella prossima stagione.

===>>> FIGC: ufficialmente sospesi i termini delle Licenze Nazionali

 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***