AVV. FERRAU’: “Tacopina regalo sotto l’albero, trattativa avanzatissima. Anche altri soggetti si sono interessati al Catania, il club oggi è appetibile”

0
6085

Intervenuto nel corso della trasmissione televisiva’ Corner’, su Telecolor, l’avvocato Giovanni Ferraù avvicina sempre di più Joe Tacopina al Catania.

Ecco le parole evidenziate da TuttoCalcioCatania.com:

“Siamo agli ultimi dieci metri di una maratona di 42 km e mezzo. Abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare ed è stato chiesto a Sigi di fare. Siamo ad un 90% di lavoro svolto con risultati eccellenti. E’ il passo finale, trattativa in stato avanzatissimo. Solo un ripensamento improvviso di Tacopina, una rivalutazione di circostanze – che oggi sono migliorate notevolmente – la farebbe saltare. Giuridicamente parlando ci sono zero ostacoli, ma finchè non c’è la firma tutto può accadere. Sulla base di quanto accade normalmente, direi che l’affare è concluso. Le trattative sono molto serene. L’unico problema forse è legato alla questione Covid per il rientro in Italia di Tacopina. Conoscendolo, il piacere di essere presente per la firma di suo pugno è unico. Qualora questo fosse impossibile ma spero vivamente di no, troveremo una soluzione alternativa. Mi auguro che nei prossimi 5-6 giorni il dato dei contagi sia mutevole in meglio per consentire l’arrivo sereno e tranquillo di persone dall’estero senza sottoporsi all’isolamento”.

“Debito con l’Erario ed il Comune di Mascalucia? Erano l’ostacolo principale ma sono problemi superati, è stata trovata l’intesa che rientra in un più ampio accordo di ristrutturazione del debito. Gli obiettivi a breve termine sono stati raggiunti e abbattuti in tutti i sensi. Adesso andiamo avanti, ci sono altre piccole posizioni da definire ma il grosso è già stato definito. Vanno risolte alcune questioni con pochi professionisti ed ex dirigenti, il resto dei creditori è economicamente di entità abbastanza modesta. Molti creditori devo dire che hanno fatto la loro parte con cuore, dedizione alla causa, con rinunce significative per il Calcio Catania. Si potrà dare merito anche a questi imprenditori e professionisti. Volendo valorizzare il loro operato, molti dinnanzi alla nostra richiesta sono stati disponibili a rinunciare al credito proprio in ottica salvataggio del Calcio Catania”.

“Ultimamente qualche interesse nei confronti del Calcio Catania è stato manifestato anche da altri soggetti ma noi siamo concentrati sull’affare Tacopina. A conferma dell’ottimo lavoro svolto, con una squadra ben messa in classifica, un debito ridotto notevolmente, una città meravigliosa e unica. Adesso si sono risvegliati, il 23 luglio dormivano ma c’era Sigi a concludere il salvataggio. Noi siamo ben lieti di questo risveglio. Andiamo avanti con Tacopina fino alla fine, ma come dato di cronaca ci sono stati vari interessamenti all’acquisizione del Calcio Catania, che oggi è appetibile“. 

“Tacopina è un regalo meraviglioso sotto l’albero di Natale per tutti i catanesi, i quali trovano anche una società che senza grossi investitori ha fatto un miracolo e una squadra che sarebbe quarta in classifica sul campo (escludendo i due punti di penalizzazione, ndr). L’idea nostra è che il Catania debba avere una proprietà forte economicamente da farci tornare subito in Serie B, possibilmente anche quest’anno, e poi perchè no in A l’anno successivo. Se questo passa anche da un apporto locale fondamentale di qualche membro di Sigi per dare continuità a quel che di buono è stato fatto finora sarebbe meglio. Rispetto ad un mese fa, oggi più di allora c’è una messa a disposizione di quasi tutti, ma senza nessun vincolo. Solo se saranno considerati utili alla causa Tacopina”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***